LA CORTE D’APPELLO CONFERMA LA SOSPENSIONE DELLA RUSSIA

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’EHF il 28 novembre 2022.

DICHIARAZIONE UFFICIALE: La Federazione russa di pallamano e i suoi protagonisti rimangono sospesi a seguito di una decisione della Corte d’appello EHF.

La Federazione Russa ha presentato ricorso contro la decisione del Tribunale di Pallamano dell’EHF, emessa il 30 giugno 2022, con cui è stato rigettato il ricorso presentato dalla Federazione stessa, confermando così la decisione del Comitato Esecutivo e, di conseguenza, sospendendo la Federazione Russa e i suoi protagonisti da tutte le attività EHF fino a nuovo avviso.

Venerdì 25 novembre la Corte d’Appello EHF ha deciso di respingere l’appello della Federazione Russa. La decisione di primo grado è confermata.

A questo proposito, la Corte rileva che le circostanze non sono cambiate in modo significativo da quando è stata emessa la decisione impugnata e anzi le condizioni stanno peggiorando e le misure internazionali adottate nei confronti della Russia rimangono ad oggi in vigore ed efficaci.

Di conseguenza, la Corte d’appello EHF ritiene la sanzione proporzionata e adeguata dal punto di vista dell’immagine complessiva dello sport.

Un ricorso alla Corte arbitrale europea per la pallamano può essere presentato entro 21 giorni.

Questo contenuto è solo per la consultazione!