GIAPPONE!

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 25 luglio 2022.

La 17a edizione dell’AHF Asian Men’s Junior Championship si è svolta a Isa Town, in Bahrain, dal 15 al 24 luglio, con il Giappone che ha vinto l’oro per la prima volta nella storia. Le quattro squadre meglio piazzate – Giappone, Bahrain, Kuwait e Arabia Saudita – si sono qualificate anche per il Campionato mondiale di pallamano maschile IHF Junior (U21) 2023, che sarà ospitato dalla Germania e dalla Grecia il prossimo anno.

Otto squadre asiatiche hanno preso parte al torneo in Bahrain, svoltosi al Khalifa Sports City Stadium, e inizialmente sono state divise in due gironi da quattro squadre. Dopo il turno preliminare, le due migliori squadre di ogni girone sono passate alla semifinale, mentre le restanti squadre hanno continuato le partite di piazzamento per il 5°-8° posto.

In semifinale, il Giappone ha sconfitto di poco il Kuwait 28:26, mentre il Bahrain si è dimostrato troppo forte per l’Arabia Saudita, 31:26. Nella partita per il terzo posto, il Kuwait ha sconfitto l’Arabia Saudita 27:21 vincendo il bronzo. 

Giappone e Bahrain, il cui incontro nel turno preliminare era terminato con un pareggio di 31:31, si sono incontrati di nuovo in finale e i giapponesi hanno avuto il sopravvento per tutta la partita. Hanno condotto 12:7 all’intervallo e hanno continuato a conquistare la vittoria imponendosi per 24:20. 

Nella precedente edizione della competizione nel 2018, il Giappone ha guadagnato l’argento per la prima volta, perdendo contro la Repubblica di Corea in finale dopo i tempi supplementari, 25:27. Questa volta la Corea non è riuscita a raggiungere la semifinale, finendo quinta, mentre il Giappone ha conquistato una nuova vetta. 

Classifica finale

1. Giappone*
2. Bahrain*
3. Kuwait*

4. Arabia Saudita*, 5. Repubblica di Corea, 6. Repubblica islamica dell’Iran, 7. Pakistan, 8. India

*Qualificate per i Campionati Mondiali IHF Men’s Junior (U21) 2023 in Germania e Grecia

Questo contenuto è solo per la consultazione!