NUOVE REGOLE DA APPLICARE NELLA PALLAMANO DAL 1 LUGLIO 2022

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 17 giugno 2022.

La pallamano è sempre stata progettata per essere uno sport frenetico, divertente e dinamico e le sue regole si sono evolute negli ultimi decenni, grazie a una crescita sostenibile dello sport e al miglioramento del suo livello di adozione in tutto il mondo.

Tuttavia, tutto può ancora essere perfezionato e le regole del gioco non fanno eccezione, poiché l’International Handball Federation (IHF) è in costante contatto con le sue principali parti interessate per rivedere il gioco. Con le squadre di tutti le categorie che migliorano il proprio livello e dettano costantemente il ritmo dell’evoluzione dello sport, è anche giunto il momento che le regole del gioco IHF mantengano quel ritmo.

Con questo in mente, l’IHF ha organizzato un incontro inter-commissione (ICM) nel novembre 2018 per ascoltare una varietà di parti interessate e di esperti della pallamano: presidenti di Confederazioni continentali e federazioni nazionali, allenatori di alto livello, arbitri di alto livello, membri di commissioni IHF, esperti in marketing, TV e media – oltre ai rappresentanti della Federazione Internazionale di Pallacanestro (FIBA) – su come la pallamano può continuare a svilupparsi come sport.

Pertanto, la data del 1 luglio 2022 vedrà alcuni emendamenti in aree chiave, che mirano a rendere la pallamano uno sport migliore per tutti gli attori in campo, compresi gli allenatori, i giocatori e, ultimi ma non meno importanti, i tifosi.

“Puntiamo sempre ad essere alla pari con tutti coloro che amano e praticano questo sport e abbiamo sviluppato le regole nell’interesse della pallamano, prima di tutto. Lo sport è cresciuto a un ritmo molto buono e non mi sarei mai aspettato una tale rivoluzione nella pallamano negli ultimi decenni. Pertanto, le regole devono essere modificate per aiutare ulteriormente lo sviluppo della pallamano in modo sostenibile, non riprogettando tutto, ma cambiando alcune cose che potrebbero alimentare questo sviluppo”, afferma Dietrich Späte, presidente della Commissione IHF di coaching e metodi (CCM ).

Nuove regole già testate

I principali cambiamenti sono stati evidenziati in un’edizione modificata delle Regole del Gioco – evidenziata in giallo in questo documento – dopo essere stata discussa con i migliori allenatori delle nazionali negli ultimi anni, durante i campionati continentali in Africa, Asia e Sud e Centro America, in tandem con i migliori allenatori, squadre e club europei su base individuale.

Dopo la raccolta di diverse nuove idee, comprese quelle relative alle future regole del gioco IHF (pallamano indoor) e in seguito all’ICM, l’IHF Game and Rules Development Working Group (GRDWG) ha preparato emendamenti proposti per tre regole.

Gioco passivo (Relativo alla Regola 7:12)

  • Ridurre il numero massimo di passaggi della squadra in attacco da sei (6) a quattro (4) dopo che è stato mostrato il segnale di preavviso prima che venga chiamato un tiro di punizione.
  • Un passaggio per la squadra in attacco viene conteggiato se il tiro eseguito viene bloccato da un difensore di campo e la palla ritorna a un giocatore in attacco. Se alla squadra in attacco viene assegnato un tiro (tiro libero o rimessa in gioco) dopo aver completato il quarto (4°) passaggio, può giocare un passaggio aggiuntivo per terminare l’attacco.

Colpire il portiere alla testa con la palla (Regole 8:8, 8:9)

  • Un’esclusione invece del cartellino rosso quando un tiratore colpisce la testa del portiere con la palla su un tiro da 7 m.
  • Un’esclusione se il tiratore colpisce la testa del portiere con la palla durante il gioco (non solo durante un tiro).
  • Le eccezioni includono se un tiro proviene da un giocatore sbilanciato a causa di un fallo commesso dal difensore, o da un lancio indiretto (cioè dopo un rimbalzo su un difensore).

Nuova area di tiro d’inizio (Relativa alle Regole 10, 10:3, 10:4)

  • Viene introdotta un’Area di tiro d’inizio.
  • Tre diverse misure (metri – diametro) da testare: 3,5m, 4m, 4,5m.

“L’obiettivo dovrebbe sempre essere quello di sviluppare il gioco in un modo che lo renda più attraente, in cui la salute e la sicurezza dei giocatori siano di enorme importanza. Ci auguriamo che queste modifiche alle regole contribuiranno a entrambi questi aspetti e quindi il nostro sport avrà uno sviluppo positivo”, aggiunge Per Morten Sødal, presidente della IHF Playing Rules and Refereeing Commission (PRC).

Gioco passivo: quattro passaggi invece di sei dopo il preavviso

Come scritto in precedenza, il primo grande cambiamento sarà la riduzione del numero massimo di passaggi della squadra in attacco da sei a quattro dopo che è stato mostrato il segnale di preavviso del gioco passivo prima che venga chiamato un tiro di punizione.

La nuova regola mira a rendere il gioco più veloce e assicura che il gioco sia più dinamico, con le squadre che avranno meno tempo per tirare in porta. 

“Cerchiamo sempre di rendere la pallamano più attraente e creare un gioco competitivo. La pallamano è oggi uno degli sport di squadra più veloci al mondo. Quando dai un’occhiata al numero di attacchi per partita, hai da 55 a 60 per ogni squadra, fino a 120 attacchi in ogni partita. Il tempo di ogni attacco è sceso negli ultimi anni in media a 33,8 secondi”.

“Ma questo non significa che la difesa non sia importante nella pallamano, ci stiamo anche assicurando che le squadre migliorino sempre di più in quel reparto e le ultime tendenze mostrano che ora l’attenzione è rivolta anche alla difesa”, aggiunge Dietrich Späte.

“Una squadra può dedicare molto tempo con le regole attuali, che consentono sei passaggi prima che venga chiamato il gioco passivo. Con quattro questo tempo è notevolmente ridotto. Ovviamente i criteri per gli arbitri per alzare il braccio rimangono gli stessi. Questo contribuirà anche a rendere il gioco più veloce”, conferma Sødal.

Una nuova area di tiro d’inizio per rendere più dinamica la pallamano

Dal 1 luglio 2022 sarà introdotta una nuova area di tiro d’inizio. In precedenza, il giocatore che eseguiva il tiro d’inizio doveva stare con un piede sulla linea centrale per iniziare l’attacco. Le nuove regole impongono che la palla torni in gioco dal nuovo cerchio di lancio, che, secondo la revisione del regolamento, dovrebbe avere un diametro di quattro metri e trovarsi al centro della linea centrale.

Quando si gioca con il cerchio del tiro d’inizio, gli arbitri possono fischiare per il tiro non appena la palla si trova all’interno del cerchio stesso e il giocatore ha almeno un piede all’interno del cerchio. Il lanciatore può muoversi all’interno del cerchio, ma non può far rimbalzare il pallone. I giocatori avversari devono essere fuori dal cerchio e non toccare la palla o gli avversari fino al completamento del tiro.

“Un tiro da un’area specifica, dove il giocatore che sta effettuando il lancio ora può correre, renderà il gioco molto più veloce. Penso che questo sarà il cambiamento che avrà la maggiore influenza sul gioco”, afferma Sødal.

Colpi sulla testa penalizzati, la sicurezza dei giocatori resta fondamentale

Garantire la sicurezza dei giocatori è fondamentale per l’IHF, poiché negli ultimi anni sono state apportate numerose modifiche alle Regole del Gioco per garantire che la quantità di infortuni fosse ridotta, a tutti i livelli della piramide della pallamano.

Anche se sicuramente si verificheranno in futuro, è responsabilità dell’IHF agire contro quelli che potrebbero essere prevenuti. Nel mondo dello sport, i traumi cranici sono critici e, nel caso della pallamano, i portieri sono i più vulnerabili.

Pertanto, verrà applicata un’esclusione se il tiratore colpisce la testa del portiere con la palla durante il gioco, se il tiro non proviene da un giocatore sbilanciato o un tiro indiretto (cioè che rimbalza su un avversario prima di colpire il portiere).

“Stiamo prendendo sul serio la sicurezza dei giocatori e ci sono molte discussioni in altri sport su commozioni cerebrali e lesioni alla testa. Vogliamo ridurre questo tipo di infortuni nella pallamano, perché abbiamo avuto anche giocatori che negli ultimi anni si sono dovuti ritirare a causa di colpi alla testa. Sappiamo esattamente cosa succede in altri sport, come il football americano o il calcio.

“Sono anche molto contento di avere Mats Olsson nel nostro gruppo IHF CCM Expert e questa è stata una delle sue idee, come ex portiere, per ridurre al minimo il numero di infortuni alla testa che possono verificarsi in una partita. Questo tipo di input è inestimabile e aiuta davvero la pallamano a lungo termine”, afferma Dietrich Späte.

Un futuro entusiasmante per la pallamano

Queste regole saranno applicate ai vertici della piramide, nei tornei e nelle competizioni più importanti, dal 1° luglio 2022 e sono suscettibili di avere un forte impatto sulla qualità del gioco.

“Con una tale attenzione, dopo l’introduzione della regola del sette contro sei senza che il giocatore aggiuntivo di campo debba indossare la pettorina – come una volta – e le squadre hanno quindi una possibilità più efficiente di cambiare il portiere, si sono concentrati sull’attacco, ma anche la difesa è la chiave del nostro gioco. Siamo stati decisamente entusiasti dell’evoluzione della pallamano e vorremmo vederla evolversi ulteriormente”, conclude Dietrich Späte.

“Il futuro della pallamano è molto eccitante. Siamo in continuo sviluppo con l’obiettivo di rendere lo sport più attraente, più sicuro e più equo. Questo è un lavoro costante. Qui la collaborazione tra esperti arbitrali, allenatori, giocatori e anche esperti di media ed esperti medici è molto importante. Abbiamo bisogno di sentire voci da tutte le parti”, concorda Sødal.

Oltre alle nuove regole, l’IHF sta lavorando a un progetto più ampio di “Interpretazione delle regole”, che prevede la creazione di tre libri di regole, con il Regolamento n.1 che include le famose regole del gioco IHF, il Regolamento n.2 con un approccio più esplicativo con video e Regolamento n.3 che descrive il lato più tecnico del gioco (divise, equipaggiamento, ecc.). 

Questi libri faranno parte di un’app utile alle parti interessate alla pallamano in tutto il mondo, non solo per avere un facile accesso, ma anche per avere una migliore comprensione delle regole e della loro interpretazione. A breve sarà disponibile una versione base dell’app con la spiegazione delle nuove regole.

Nuove regole applicate in Slovenia 2022

Il primo Campionato del Mondo IHF a cui verranno applicate le nuove regole è il Campionato del Mondo IHF Women’s Junior (U20) 2022 in Slovenia. 

Con le nuove regole in vigore dal 1° luglio 2022 e l’evento in programma dal 22 giugno al 3 luglio, è stato deciso dal Consiglio IHF – su proposta dei presidenti della Commissione IHF per l’Organizzazione e le Competizioni (COC), il IHF CCM e IHF PRC – nella loro riunione del 4 marzo 2022 che l’evento dovrebbe essere giocato interamente secondo la nuova versione delle Regole del gioco IHF.
 

Questo contenuto è solo per la consultazione!