DOPPIO INCARICO PER DAVORS ČUTURA

Articolo pubblicato sul sito WEB della federazione lettone di pallamano (www.handball.lv)

Si è svolta oggi al Centro Olimpico di Rimi una conferenza stampa organizzata dalla Federazione lettone di pallamano, dove è stato annunciato il nuovo allenatore della squadra di pallamano maschile.

Ivita Asare, Presidente della Federazione lettone di pallamano, e Līga Bīriņa, Segretario generale, sono intervenuti all’apertura della conferenza stampa.  

Nel suo primo discorso alla comunità lettone di pallamano , Davors Čutura ha dichiarato: “Grazie per il caloroso benvenuto, per la fiducia e faremo sicuramente del nostro meglio e daremo tutto il possibile alla nazionale lettone. Il mio club attuale, il Bressanone, mi ha dato il permesso in modo da poter combinare i due lavori. Sono felice ed entusiasta di raccogliere questa sfida. Gioco a pallamano da 24 anni, imparando e facendo esperienza dai migliori allenatori e giocatori, e ora metterò tutta questa esperienza e cuore nei giocatori della nazionale lettone. Il nostro obiettivo comune è creare fiducia, creare persone, giocatori e squadre migliori. Non dobbiamo confrontarci con gli altri, ma essere orgogliosi di noi stessi e della nostra nazione. Bisogna credere che tutto è possibile sia nella vita che nella pallamano. Una famiglia, una squadra”.

Davors Chutura è un ex giocatore di pallamano che ha giocato per Serbia, Spagna, Qatar e Francia – Balonmano Valladolid, SL Benfica, Al Jazira FOOTBALL CLUB, As Sadd Club, Al Ahli Sports Club, Al Quiyada, Cmhb28, Limoges Hand 87. Ha giocato anche per la nazionale serba e attualmente allena il club italiano – SSV Brixen.

Come due volte capocannoniere del campionato spagnolo di pallamano, ha giocato nella finale della EHF Winner’s Cup nel 2010, diventando il campione del Qatar e vincitore della Supercoppa portoghese.

Il contratto con l’allenatore è di un anno con possibilità di proroga per altri due anni.

Artūrs Kuģis, capitano della nazionale lettone: “Sono contento di essere riusciti ad attrarre uno specialista straniero, speriamo di poter imparare e sviluppare pallamano e giocatori. Sono anche contento di potermi allenare e giocare con un allenatore straniero. Attendo con impazienza il primo incontro e l’incontro con piacevole eccitazione. ”

Līga Bīriņa, Segretario Generale LHF: “Abbiamo fatto un grande passo avanti nello sviluppo della pallamano. Nella valutazione delle risorse economiche e umane, oltre ad essere consapevoli dei nostri obiettivi, la scelta è ricaduta su un allenatore che quotidianamente lavora con giocatori non professionisti. Per il momento, è importante anche per la nazionale lettone, tuttavia lavoreremo insieme per sviluppare la pallamano lettone. Il processo di selezione ha coinvolto anche i giocatori attuali ed ex della nazionale, il che è gratificante perché la nostra comunità di pallamano ha dimostrato di preoccuparsi di ciò che accade dentro e con la pallamano”.

Ivita Asare, Presidente di LHF: “Il nostro obiettivo era e rimane lo stesso: sviluppare e promuovere la pallamano, non solo per gli uomini e la pallamano in generale, ma anche per il nostro staff tecnico. Siamo contenti di essere riusciti ad attrarre uno specialista del genere che saprà dare tanto non solo alla squadra, ma anche ai nostri allenatori. Speriamo di riuscire a raggiungere i nostri obiettivi. Grazie anche allo staff LHF per il lavoro svolto.”

Al termine della conferenza stampa, la Federazione lettone di pallamano ha ringraziato Sandris Veršakovs e Andrejs Narnickis per il loro lavoro e i loro contributi.

Questo contenuto è solo per la consultazione!