DAL MUNICIPIO E DAL MINISTERO DEI TRASPORTI

Articolo pubblicato sul sito WEB “gsp.ro” il 3 giugno 2022.

Il sindaco di Bucarest, Nicușor Dan, licenzia la direttrice generale del CSM Bucarest, Gabriela Szabo, e invia i controlli nella società di pallamano femminile.

Il sindaco della capitale ha pubblicato un messaggio su Facebook in cui annunciava di aver ordinato due misure dure: la sostituzione di Gabriela Szabo dalla carica di direttrice generale del CSM Bucarest, carica che ricopriva dal luglio 2017, e l’invio del Corpo di Controllo a verificare l’attività del club. 

“Ho preso la decisione di cambiare la gestione del club sportivo municipale di Bucarest.

La direttrice generale della SCM, Gabriela Szabo, sarà distaccata alla direzione del Dalles Center, e al suo posto sarà nominata ad interim uno dei vicedirettori. Prima di prendere questa decisione, ho discusso con i membri del Consiglio di amministrazione dell’SCM di Bucarest e la conclusione è stata chiara: è necessario un cambiamento. 

L’attuale leadership ha mancato gli obiettivi competitivi, ha determinato la partenza di persone di valore e ha avuto una cattiva gestione (decisioni affrettate senza consultazione, ma anche altre decisioni si sono rivelate ritardate, incapacità di armonizzare le relazioni interne, approcci contrastanti nelle interazioni con i capi dei dipartimenti sportivi).

Allo stesso tempo, seguendo i segnali ricevuti dall’interno, manderò il Corpo di Controllo a verificare l’attività della SCM Bucarest. 

Preciso che ho tutto l’apprezzamento per le prestazioni sportive di Gabriela Szabo, ma la decisione che ho preso riguarda la sua attività a capo del CSM Bucarest”, è stato il messaggio di Nicușor Dan. 

In questa stagione, il CSM Bucarest non ha raggiunto, ancora una volta, la qualificazione alle Final Four di Champions League, ha perso il campionato, davanti al Rapid, e ha vinto solo la Coppa di Romania.

Gazeta Sportulilor ha pubblicato un’analisi presentando il bilancio del settore di pallamano della CSM Bucharest e del CS Rapid, club che ricevono denaro rispettivamente dal municipio di Bucarest e dal Ministero dei Trasporti. 

Il team, supportato dal Municipio Generale di Bucarest, un’istituzione che aveva un budget di circa 1.808 miliardi di euro nel 2021, ha ricevuto 3,5 milioni di euro. La squadra avrà lo stesso budget la prossima stagione. 

ll Ministero dei Trasporti della città ha finanziato il “Rapid” con 1,3 milioni di euro.Si prevede che la prossima stagione il budget del club ministeriale salirà a 2,3 milioni di euro.

Nella foto: Gabriela Szabo e l’allenatore del CSM Bucarest, Adrian Vasile.

Questo contenuto è solo per la consultazione!