RICORSO RUSSO RESPINTO

Comunicato Ufficiale pubblicato sul sito WEB dell’EHF il 6 maggio 2022.

COMUNICAZIONE UFFICIALE: La federazione russa e i suoi protagonisti continuano ad essere sospesi da tutte le attività EHF.

La Corte d’Appello di venerdì ha respinto le richieste avanzate dalla Federazione russa di pallamano e dal club russo CSKA, confermando la sospensione dalla partecipazione a tutte le attività EHF.

Si rinvia al ricorso della Federazione Russa e del CSKA del 29 marzo 2022 presentato alla Corte d’Appello EHF, avverso i provvedimenti istruttori emessi dalla Corte EHF di Pallamano del 24 marzo 2022 con cui è stata confermata la decisione dell’EXEC di sospendere la federazione e i suoi protagonisti dalla partecipazione a tutte le attività EHF fino a nuovo avviso.

La Corte d’Appello EHF ha confermato le misure istruttorie emesse dalla Corte di Pallamano EHF e ha respinto le richieste della Federazione Russa di Pallamano e del club di sospendere gli effetti della decisione del Comitato Esecutivo EHF per tutta la durata del procedimento.

La Corte d’Appello EHF ha sottolineato che la decisione di primo grado è stata confermata poiché le ragioni del mantenimento della sospensione sono di gran lunga più importanti della continua partecipazione delle squadre russe alle competizioni europee.

Inoltre, l’attuale situazione del conflitto tra Russia e Ucraina non è migliorata, ma anzi è peggiorata rispetto al momento dell’emanazione delle misure istruttorie di primo grado.

Di conseguenza, resta in vigore la decisione del Comitato Esecutivo EHF e la Federazione Russa di Pallamano e i suoi protagonisti continuano ad essere sospesi dalla partecipazione a tutte le attività EHF.

Questo contenuto è solo per la consultazione!