10 TRASFERIMENTI CHE SCONVOLGERANNO IL MONDO DELLA PALLAMANO

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 27 aprile 2022.

La pallamano è uno sport a flusso libero e ad alto numero di ottani e, quindi, mobilità e adattabilità – muoversi verso nuove direzioni – sono aspetti che sono nella sua natura. Ogni estate, che si tratti di pallamano maschile o femminile, le società cercano di rendere più competitive le proprie squadre, rafforzando i “roster” per vincere trofei sempre più importanti.

Pertanto, è sempre interessante dare un’occhiata più da vicino al mercato dei giocatori, poiché gli accordi creano un effetto domino che probabilmente porterà nuovi cambiamenti. Questo vale anche per la nuova stagione, che scatterà tra pochi mesi, poiché alcuni giocatori influenti hanno firmato accordi con nuove squadre.

L’MVP delle ultime due edizioni dell’IHF Men’s World Championship, il terzino sinistro Mikkel Hansen, fa il suo ritorno nel campionato danese dopo un decennio, mentre un’altra giocatrice danese, il portiere Sandra Toft, IHF Female World Player of the Year 2021, cambia club anch’ella.

Mentre gli altri trasferimenti sono ancora alla fase finale ma la penna non è stata messa sulla carta e la classifica può ancora cambiare una volta iniziata la prossima stagione, sei pronto per entrare direttamente nell’analisi dei primi 10 trasferimenti di pallamano realizzati negli ultimi mesi?

Migliori trasferimenti – Giocatori

Mikkel Hansen (PSG Handball ► Aalborg Håndbold)

Mikkel Hansen

L’MVP delle ultime due edizioni dell’IHF Men’s World Championship ha trascorso 10 anni al Paris Saint-Germain Handball, dove ha segnato esattamente 800 gol nella EHF Champions League Men. Ha superato i 1000 gol nella competizione europea premium in questa stagione, ma lascia un enigma irrisolto, poiché la potenza francese non ha mai vinto l’ambito titolo. 

Un infortunio al ginocchio ha messo da parte Hansen per il resto della stagione a marzo e, quindi, non giocherà più per la squadra che chiamava casa dal 2012, poiché il 34enne terzino sinistro tornerà in Danimarca. L’imponente difensore danese aveva già trascorso tre anni al GOG Håndbold e due anni all’AG København, ma ha firmato per l’Aalborg con un unico e chiaro obiettivo: vincere la EHF Champions League Men, l’unico trofeo che gli è sfuggito fino a questo punto della sua carriera. 

Mathias Gidsel (GOG Håndbold ► Füchse Berlin)

Mattia Gidsel


Il 2021 è stato un anno di svolta per Gidsel, il cui debutto nella nazionale maschile danese in un importante torneo internazionale ha fruttato una medaglia d’oro all’IHF Men’s World Championship e una medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Sarebbe stato difficile per GOG Håndbold mantenere l’oca d’oro nella squadra dopo che Gidsel ha vinto il premio MVP a Tokyo 2020, con una pletora di squadre interessate.

L’ambitissimo terzino destro, che ha segnato 159 gol in 33 partite con la Danimarca negli ultimi due anni, ha fatto la sua scelta e ha sorpreso molti. Il Füchse Berlin, che attualmente è terzo nella Bundesliga tedesca, ha rapito la stella nascente di 23 anni, che sicuramente aggiungerà altro al suo arsenale in un campionato così competitivo.

Nedim Remili (PSG Pallamano ► Łomża Vive Kielce) 

Nedim Remili


Nato e cresciuto a Creteil, Remili, che è stato a lungo considerato il miglior giocatore di pallamano francese, ha firmato per il PSG Handball nel 2016, esattamente l’anno in cui ha debuttato con la nazionale francese. In seguito, è stato nominato All-star proprio dietro al Campionato del mondo maschile IHF nel 2017 e centro All-star ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, vinti dalla Francia.

Sebbene la sua prestazione sia stata costantemente analizzata e controllata, Remili è un cinque volte vincitore del campionato francese con il PSG, ma non è riuscito a vincere la EHF Champions League Men con la squadra parigina. Pertanto, quando i campioni di Polonia, Łomża Vive Kielce, lo hanno chiamato, Remili ha dato risposta affermativa, portando i numeri francesi a quattro nel “roster” della squadra, poiché Dylan Nahi e Nicolas Tournat sono già a Kielce, con Benoit Kounkoud che si è unito a Remili nella squadra di Talant Dujshebaev.

Andreas Palicka (Redbergslids IK ► PSG Handball)

Andrea Palicka


Il portiere 35enne ha lasciato il Rhein-Neckar Löwen nel dicembre 2021 per unirsi alla sua prima squadra senior in assoluto, il Redbergslids IK, che stava lottando per evitare la retrocessione nel campionato svedese. Eppure, era ancora una volta un giocatore ambito per la sua esperienza e capacità di leadership in difesa e PSG, con entrambi i loro portieri – Vincent Gerard e Yann Genty – in partenza quest’estate, si è adattato perfettamente.

Palicka è stato parte integrante della squadra svedese che ha vinto la medaglia d’argento all’IHF Men’s World Championship 2021, dove è stato nominato portiere All-Star, e l’oro all’EHF EURO 2022 maschile e porterà molta esperienza a una squadra che sta ancora cercando di vincere il primo titolo in assoluto della EHF Champions League Men. 

Yehia Elderaa (Zamalek SC Handball ► Telekom Veszprém KC)

Yehia Elderaa


In tutto il mondo, la squadra senior maschile egiziana è stata una delle squadre che è migliorata di più da quando Roberto Garcia Parrondo ha assunto la posizione di allenatore nel 2019, finendo quarta ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, la loro migliore prestazione in assoluto nella competizione, e settima all’IHF Men’s 2021 Campionato del mondo, che hanno ospitato. Molti di questi progressi sono dovuti al ruolo di Elderaa nella squadra, le sue eccellenti prestazioni hanno anche portato il terzino sinistro al premio MVP al CAHB African Men’s Handball Championship nel 2020. 

Elderaa ha trascorso un anno in Europa, nella stagione 2017/18 alla squadra danese Ribe-Esbherg HH, ma non è riuscito ad adattarsi ed è tornato in Egitto. Tuttavia, Veszprém, una delle migliori squadre europee, ha avuto successo con un altro difensore egiziano, Yahia Omar, e ora farà affidamento su due “Faraoni” nella loro ricerca per vincere il primo titolo in assoluto nella EHF Champions League Men.

Migliori trasferimenti – Giocatrici

Sandra Toft (Brest Bretagne Handball ► Győri Audi ETO KC)

Sandra Toft


La portiera 32enne ha consolidato il suo status di una delle migliori portiere nella pallamano femminile nel 2021, essendo determinante per la Danimarca nell’assicurarsi la prima medaglia in un torneo importante dal 2013. Toft, il portiere della squadra All-Star del Campionato mondiale femminile IHF 2021, dove la Danimarca ha conquistato la medaglia di bronzo, ha anche fatto notizia con alcune superbe prestazioni per la Brest Bretagne Handball, seconda classificata nella EHF Champions League Women la scorsa stagione.

Győr ha costantemente effettuato trasferimenti impressionanti negli ultimi anni e Toft è una mossa fatta con quello stesso stampo, in sostituzione di Amandine Leynaud, un altro membro chiave della rosa, che si ritirerà dalla pallamano quest’estate. Toft, l’IHF Female World Player of the Year 2021, punterà al suo primo titolo in assoluto della EHF Champions League Women, a condizione che non lo vinca con il Brest in questa stagione.

Jovanka Radičević (Kastamonu Belediyesi GSK ► RK Krim Mercator)

Jovanka Radicevic


Radicevic è a soli 22 gol dal traguardo dei 1000 gol nella EHF Champions League Women e, se in salute, lo supererà sicuramente nella prossima stagione, quando si vestirà per l’RK Krim Mercator. L’ala destra montenegrina non ha mai segnato meno di 49 gol in una stagione nella massima competizione europea dalla stagione 2010/11 e ha cercato una nuova sfida dopo che la sua squadra attuale, il Kastamonu Belediyesi GSK, ha concluso la stagione con 14 sconfitte in 14 partite.

Krim ha raggiunto i quarti di finale della EHF Champions League Women in questa stagione e avrà grandi ambizioni nel prossimo anno, come evidenziato da questo trasferimento. Radicevic porta molta esperienza, avendo giocato per RK Vardar, Győr, CSM Bucuresti e Buducnost, e probabilmente punterà alla EHF FINAL4.

Nora Mørk (Vipers Kristiansand ► Team Esbjerg)

Nora Mork


Il Team Esbjerg ha avuto un’attività superba sul mercato la scorsa estate, tirando fuori un colpo d’eccezione quando ha ingaggiato la terzina sinistra Henny Reistad, che è stata costantemente la loro miglior giocatrice in questa stagione, durante la quale ha perso una sola partita delle 14 giocate nel girone fase della EHF Champions League Women. L’aggiunta di Nora Mørk nel “roster” stabilirà sicuramente una connessione che ha funzionato meravigliosamente all’IHF Women’s World Championship, aiutando la Norvegia a vincere la medaglia d’oro. 

Superando finalmente i suoi problemi di infortunio, che hanno messo da parte Mørk per più di due anni, la terzina destra è stata fondamentale per le Vipers Kristiansand nel vincere il loro primo titolo in assoluto della EHF Women’s Champions League nella stagione 2020/21 – e ha già segnato 86 gol in questa stagione, che la rende la terza capocannoniera della competizione, portando il suo bottino totale a 690 gol, saltando al nono posto nella lista delle migliori marcatrici di tutti i tempi. 

Jamina Roberts (IK Sävehof ► Vipers Kristiansand)

Giamina Roberts


Tornata nelle competizioni europee per la prima volta dalla stagione 2017/18, quando giocava per la squadra ungherese ERD HC, Jamina Roberts è stata immensa per l’IK Sävehof, nonostante l’eliminazione della squadra svedese nella fase a gironi di EHF Champions Lega femminile. La 31enne terzina sinistra ha segnato 87 gol per la sua squadra, balzando al secondo posto nella classifica delle capocannoniere, impressionando anche al Campionato del mondo femminile IHF 2021 per la Svezia, che è arrivata quinta nella classifica finale.

Roberts, che ha già giocato in Danimarca e Ungheria, ora giocherà per una squadra norvegese per la prima volta nella sua carriera, mentre le Vipers subiranno una revisione della linea dei 9 metri in quanto un’altra giocatrice svedese, Isabelle Gulldén, tornerà in Svezia per giocare con il Lugi HF e Nora Mørk andrà a Esbjerg.

Linea Haugsted (Viborg HK ► Győri Audi ETO KC)

Linea Haugsted


Come spiegato in precedenza, Győri Audi ETO KC non scherza con gli acquisti, cerca quindi di individuare gli obiettivi principali e migliorare la propria squadra durante le finestre di trasferimento. Dare la priorità alla propria difesa è stato uno degli obiettivi di ogni estate per Győr e anche ora ci provano, strappando Line Haugsted al Viborg HK, la squadra in cui ha trascorso gli ultimi sei anni.

Haugsted, un’imponente terzina sinistra, ha guidato la classifica delle stoppate al Campionato del mondo femminile IHF 2021, fermando 19 tiri in nove partite, per una media di 2,1 tiri bloccati a partita. Aggiungendo le otto palle rubate che ha realizzato durante le partite, è una delle migliori atlete in difesa del mondo, aggiungendo valore a una formazione già costellata di stelle per Győr.
 

Questo contenuto è solo per la consultazione!