RUSSIA, BIELORUSSIA E CINA RAFFORZANO I RAPPORTI ANCHE TRAMITE LA PALLAMANO

Articolo pubblicato sul sito WEB “insidethegames.biz” il 24 aprile 2022.

Il ministro dello sport russo Oleg Matytsin afferma che i legami sportivi del paese con la Cina dimostrano i “principi della massima depoliticizzazione” poiché la nazione asiatica si è unita alla Russia in una competizione amichevole di pallamano.

Secondo l’agenzia di stampa statale ufficiale russa TASS, le giocatrici cinesi hanno fatto parte di una squadra, chiamata “Goldhand United”, nella Handball Friendship Cup, tenutasi presso la Dynamo Volleyball Arena nella capitale russa Mosca il 22 e 23 aprile.

La squadra femminile russa è uscita vittoriosa, battendo la Bielorussia 37-27 in finale.

Una squadra giovanile russa composta da giocatori di età inferiore ai 20 anni ha sconfitto il Goldhand United 39-26 aggiudicandosi il terzo posto.

Matytsin ha elogiato la Chinese Handball Association per aver preso parte all’evento in un momento in cui Russia e Bielorussia sono diventate nazioni emarginate nello sport in seguito all’invasione dell’Ucraina ampiamente condannata.

“Voglio ringraziare i nostri colleghi cinesi e, naturalmente, la Federazione Russa di Pallamano per questo passo molto importante in tempi difficili – un passo che dimostra il nostro desiderio di continuare a mostrare impegno per i valori olimpici, aiuta a costruire la comunità sportiva globale sul principi di massima depoliticizzazione”, ha affermato Matytsin, come riportato dalla TASS.

“La Russia è sempre stata un Paese ospitale e continua ad esserlo.

“Sono state discusse alcune iniziative importanti, devo dire subito che ai Paesi sarà fornita la massima assistenza nell’attuazione dei programmi di sviluppo della pallamano sia dal punto di vista educativo che dal punto di vista dei ritiri e delle competizioni.

“Oggi vediamo un grande potenziale nello sviluppo di questa cooperazione, soprattutto da quando Vladimir Vladimirovich Putin e Xi Jinping hanno dichiarato quest’anno un periodo trasversale dello sport”.

Russia e Bielorussia sono state gettate nel deserto sportivo mentre un numero crescente di organi di governo impone sanzioni in risposta all’invasione dell’Ucraina.

Ciò include la Federazione internazionale di pallamano, che ha vietato a tutte le squadre e agli ufficiali di Russia e Bielorussia di partecipare ai suoi eventi.

La Cina è considerata un forte alleato della Russia e si è rifiutata di condannare la guerra in Ucraina nonostante la crescente pressione da parte degli Stati Uniti e di altre nazioni occidentali a farlo.

All’inizio di questo mese, il presidente della Federazione russa di pallamano, Sergey Shishkarev, ha affermato che un’offerta congiunta per organizzare il Campionato mondiale di pallamano femminile nel 2029 o nel 2031 è stata discussa durante un incontro con Wang Tao, capo della Chinese Handball Association.

La Russia ha ospitato l’ultima volta il Campionato mondiale di pallamano femminile nel 2005, mentre la Cina non ha mai organizzato l’evento.

Secondo la TASS, le Federazioni Nazionali di Russia e Cina hanno firmato un “memorandum di cooperazione strategica” nel novembre dello scorso anno.

Come parte dell’accordo, le due nazioni, secondo quanto riferito, terranno ritiri congiunti e giocheranno amichevoli che coinvolgeranno squadre di club e nazionali.

È stato anche riferito dalla TASS che Shishkarev ha firmato un accordo di cooperazione con il presidente della Federazione bielorussa di pallamano, Vladimir Konoplev, che dovrebbe vedere le quattro migliori squadre di Russia e Bielorussia competere in un campionato misto di pallamano maschile.

L’allenatore femminile russo Lyudmila Bodnieva ha descritto la Coppa dell’amicizia di pallamano come “un’esperienza preziosa per tutti”.

Anna Vyakhireva, che ha vinto l’oro a Rio 2016 e l’argento a Tokyo 2020, è stata una delle star in mostra per la Russia.

“Mi piace che questo torneo possa svolgersi con il pubblico, abbiamo regalato loro emozioni”, ha aggiunto Vyakhireva dopo essersi assicurato il titolo di Handball Friendship Cup.

“Questo è l’unico motivo che porta gioia alla fine della partita [con la Bielorussia]”.

Questo contenuto è solo per la consultazione!