IL BENFICA PROTESTA

Articolo pubblicato sul sito WEB “jn.pt” il 24 aprile 2022.

Il Benfica ha riferito, questa domenica (ieri, n.d.r.), di aver protestato in Lega in merito alla partita di sabato contro lo Sporting Lisbona (32-32), lamentando le “condizioni irregolari” determinatesi sul campo di gioco.

“(…) Le immagini TV dimostrano chiaramente che lo Sporting ha ottenuto il vantaggio di 31-30 quando le guardie di sicurezza erano nel mezzo della partita cercando di sostituire la rete che era stata tirata dai tifosi che erano dietro la porta”, sostiene il Benfica.

Il club sottolinea che questo scenario rientra nell’articolo 66 del regolamento, per quanto riguarda i ricorsi relativi alle gare, articolo secondo il quale “i club possono contestare la validità di una partita a fronte di condizioni irregolari relative all’area di gioco”.

Nella stessa nota, il Benfica dice che prima di questa situazione, il gioco nel padiglione João Rocha era già stato fermato a causa del lancio di acqua verso il portiere Gustavo Capdeville.

La società afferma inoltre che la mancanza di condizioni nel palazzo dello sport è ricorrente e che farà “in modo che tutte le autorità coinvolte nell’organizzazione delle varie competizioni assumano le loro responsabilità e pongano fine a tali situazioni”.

Lo Sporting conduce il campionato di pallamano, con 69 punti, seguito da F. C. Porto, con 67, e Benfica, con 63, queste ultime due con una partita in meno.

Questo contenuto è solo per la consultazione!