DECISIONI DELL’IHF RIGUARDANTI RUSSIA, BIELORUSSIA E UCRAINA

Comunicato pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 18 marzo 2022.

Il Consiglio IHF ha deciso oggi di includere un’appendice temporanea nel Regolamento IHF per operazioni tra federazioni relative ai trasferimenti eccezionali di giocatori di pallamano assunti da club ucraini, russi e bielorussi.

Vista l’attuale situazione in Ucraina a seguito dell’invasione russa, che rappresenta una violazione della tregua olimpica da parte del governo russo, il Consiglio IHF ha deciso all’inizio di questo mese che tutte le squadre, funzionari, arbitri, docenti ed esperti di Russia e Bielorussia sono bandite dal partecipare ad eventi e attività IHF fino a nuovo avviso.

Successivamente si è dovuta trovare una soluzione per quanto riguarda la situazione dei giocatori di pallamano stranieri, compresi gli ucraini, attualmente assunti da un club ucraino, russo o bielorusso. Pertanto, il Consiglio IHF ha deciso che un’appendice temporanea sarà inserita nel Regolamento IHF per il Trasferimento tra Federazioni, che entrerà in vigore immediatamente. La presente appendice decade automaticamente non appena la guerra tra Russia e Ucraina sarà terminata e saranno riprese le attività di pallamano nei paesi interessati dalla situazione bellica.

Secondo l’appendice, qualsiasi giocatore straniero che abbia un contratto professionale in corso con un club in Ucraina, Russia o Bielorussia può presentare una richiesta all’IHF e alla Confederazione continentale interessata di sospendere questo contratto se il giocatore non trova una soluzione amichevole con il club. L’IHF e la Confederazione continentale interessata concedono ai giocatori richiedenti la sospensione del contratto fino al termine della stagione in corso delle competizioni nazionali, con sospensione del contratto che decorre dalla data di approvazione da parte dell’IHF e della Confederazione continentale interessata . 

Dopo la fine della stagione potrà essere presentata una nuova richiesta oppure il nuovo club potrà presentare una richiesta ordinaria di trasferimento secondo la procedura ordinaria così come definita all’articolo 2 del Regolamento Trasferimenti tra Federazioni. 

Effetti della sospensione

Una sospensione approvata di un contratto in corso determina la temporanea cessazione di tutti i diritti e gli obblighi previsti da tale contratto, inclusi, a titolo esemplificativo, quanto segue:

  • un giocatore non ha diritto a ricevere uno stipendio;
  • un club non ha il dovere di pagare gli stipendi;
  • l’iscrizione di un atleta (con contratto di lavoro sospeso) ad una nuova società non dà diritto ad alcun compenso di trasferimento per la società precedente; di conseguenza, non trova applicazione l’articolo 9 del Regolamento per il Trasferimento tra Federazioni;
  • l’iscrizione di un atleta (con contratto di lavoro sospeso) ad una nuova società non dà diritto ad alcuna indennità scolastica per la società precedente; di conseguenza, non trova applicazione l’articolo 11 del Regolamento per il Trasferimento tra Federazioni;
  • per evitare di condizionare il più possibile le competizioni nazionali in corso, il numero di giocatori che possono essere tesserati da un club durante il periodo di trasferimento straordinario dovrebbe essere limitato a due giocatori.

Per leggere l’Appendice 3 completa al Regolamento per il Trasferimento tra Federazioni, clicca qui .

Questo contenuto è solo per la consultazione!