CAMPIONATO PER CLUB DI BEACH HANDBALL – AMERICA MERIDIONALE E CENTRALE

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 4 marzo 2022.

La squadra brasiliana Niteroi e la squadra argentina Muncipalidad de Avellaneda sono state incoronate campioni nel primo campionato maschile e femminile di Beach Handball Club dell’America meridionale e centrale, che si è svolto dall’1 al 3 marzo a Puerto Madryn, in Argentina.

Con nove squadre maschili e otto femminili provenienti da Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay che hanno preso parte alla competizione, è stato un inizio di marzo ricco di azione sulle spiagge di Puerto Madryn, dove le squadre più forti della Confederazione di pallamano del Sud e Centro America si sono scontrate per vincere il grande trofeio.

Niteroi, uno dei più grandi favoriti del torneo maschile e più volte campione del Brasile, ha travolto gli avversari fino alla la finale, senza mai perdere un set in una dimostrazione di forza.

Guidato da Renan Pinheiro Carvalho (71 punti) e Luiz Guilherme Gouvea Bastos Silva (66 punti), Niteroi ha vinto il proprio girone e si è qualificato per le semifinali con facilità, assicurandosi il primo posto nel Gruppo B del torneo maschile.

Ne è seguita un’altra vittoria per 2-0 contro la squadra argentina dell’Union de Argentina, mentre la finale è stata giocata contro un altro avversario argentino, i Panteras.

Una partita superba si è conclusa con una vittoria per 2-0 per Niteroi, che ha ottenuto una vittoria di 20:14 nel primo set, continuando il loro dominio nel secondo, 22:14, che ha permesso alla squadra brasiliana di diventare campione.

La vincitrice del Gruppo A, Municipalidad de Vicente Lopez, ha strappato la medaglia di bronzo vincendo 2-0 contro l’Union Argentina nel match di piazzamento per 3/4.

Elian Goux (85 punti) e Gonzalo Javier Reta Battiston (79 punti), due giocatori dell’Union Argentina, sono stati i capocannonieri del torneo maschile.

Nel torneo femminile, la finale è stata uno scontro al 100% argentino, dato che la Municipalidad de Avellaneda ha vinto 2-0 contro l’IFES Neuquen in finale. 

Le vincitrici si sono classificate seconde nel Gruppo B dopo aver perso l’ultima partita nel girone 0-2, contro l’IFES, e hanno dovuto giocare nei quarti di finale.

La vittoria per 2-0 contro l’Olimpia paraguaiana ha consentito loro di qualificarsi alle semifinali, dove hanno ottenuto un altro netto 2-0, contro il Municipalidad de Viedma.

La finale è stata ancora una volta uno scontro familiare, quando l’Avellaneda ha affrontato l’IFES, ma questa volta ha cambiato tattica, schierando un’ottima difesa per fermare gli avversari.

Sostenuto da una vittoria di 10:3 nel primo set, l’Avellaneda ha mantenuto la propria posizione nel secondo set, conquistato con uno stretto margine di 14:12, diventando la grande vincitrice della competizione.

Il podio è stato interamente argentino nel torneo femminile dopo che il Deportivo Goliat ha vinto agli “shoot out” contro la Municipalidad de Viedma conquistando la medaglia di bronzo con una vittoria per 2-1 nel match di piazzamento 3/4.

Federica Cura Neffa di Costa Beach è stata la capocannoniere del torneo femminile con 55 punti, seguita da Camilla Agostina Arcajo dell’Arena Madryn e Carolina Gutierrez del Deportivo Goliat entrambe con 50 punti.

Questo contenuto è solo per la consultazione!