ASSISTENZA VIDEO IN FRANCIA

Articolo pubblicato sul sito WEB della federazione francese il 9 febbraio 2022.

L’assistenza video farà presto la sua comparsa nel panorama delle gare transalpine. Se la fase di test si concluderà, il VAR dovrebbe essere ufficializzato dalla stagione 2023-2024.

Membro del consiglio di amministrazione di FFHandball e presidente della commissione arbitrale, Olivier Buy ha annunciato lo scorso dicembre la volontà del governo federale di istituire un assistente video. “I primi test verranno effettuati presso la Liqui Moly Starligue prima, se necessario, di estendere questa video assistenza alle altre divisioni. Il direttore del settore arbitrale della FFHandball, François Garcia, prevede l’introduzione del VAR in un processo globale. “Stiamo andando avanti su due grandi progetti: la professionalizzazione dell’arbitraggio, che mi auguro possa migliorare la qualità dello stesso. L’obiettivo è quello di consentire a una certa parte di arbitri di fare ulteriori progressi e di soddisfare le aspettative dei giocatori in campo. La seconda soluzione è l’assistenza video.» L’ex arbitro internazionale sta lavorando da diversi mesi all’introduzione di questo strumento che presto animerà le trasmissioni delle partite. “Ci siamo resi conto che a volte le decisioni sono difficili da prendere quando l’arbitro è nel posto sbagliato e non può vedere, o ha dei dubbi. E per togliere ogni dubbio si è ritenuto utile predisporre l’assistenza video. Non tutte le decisioni arbitrali saranno soggette a videoverifica, che “farebbe a pezzi” la partita. Nell’80% dei casi sarà l’arbitro a chiedere il VAR, in nessun caso il giocatore o l’allenatore, e solo in base a criteri precisi su cui stiamo lavorando”, specifica François Garcia, che sta lavorando a un catalogo limitato di decisioni sottoposte al VAR. Potrebbe individuare situazioni controverse negli ultimi 30 secondi: gol o non gol, il numero di giocatori in eccesso legato a una errata sostituzione, un cartellino rosso assegnato a un giocatore falloso, … “L’idea non è quella di rivedere le situazioni folli dell’Euro Maschile dove il VAR è stato utilizzato eccessivamente.»

Il software Dartfish

Prove tecniche da marzo
“Non abbiamo gli stessi mezzi dell’IHF e dell’EHF quindi abbiamo avuto l’idea di rivolgerci al nostro partner Dartfish, che porta la sua tecnologia nel calcio. Rappresenta il miglior rapporto qualità prezzo,
 apprezza il direttore arbitrale della FFHandball. Abbiamo immaginato un piano d’azione per determinare le attrezzature necessarie. Due kit permetteranno di effettuare i primi test in occasione delle partite della Liqui Moly StarLigue, presumibilmente a Créteil e Nîmes, dopo l’approvazione della NHL. Saliremo poi nella Coppa di Francia 2022 e poi nelle finali della Butagaz Energy League”, spiega François Garcia, che mira a introdurre il VAR in tutte le partite della Liqui Moly Star League durante la stagione 2023-2024. Il dispositivo tecnico sta in una valigetta. Una scatola è attaccata a ciascuna telecamera di produzione TV. L’antenna FM recupera i flussi della telecamera tramite un wifi interno, indipendente dalla altre reti presenti. L’esperto di video può quindi tornare indietro, ingrandire tutto ciò che gli sembra controverso. “Ma la decisione finale spetterà sempre all’arbitro”, afferma l’ex arbitro che era tutt’uno con il compagno Jean-Pierre Moreno. Per questa fase di test farà squadra, da un posto in tribuna, con un altro grande arbitro internazionale, Denis Reibel. ” L’obiettivo è fornire competenze aggiuntive e soddisfacenti per tutti, abbonda Olivier Buy. Inizialmente, l’esperto di video sarà sugli spalti, sul modello del Mondiale, poi prenderà posto al tavolo dei cronometristi.» Dopo questa fase di prove, sarà infatti necessario stravolgere le abitudini e fare spazio presso il tavolo dei cronometristi, dove il solito terzetto diventerà un quartetto: oltre al delegato, al cronometrista e alla segnapunti, prenderà posto il video esperto.

Questo contenuto è solo per la consultazione!