COME FUNZIONA?

Articolo pubblicato sul sito WEB “HandballFast” il 7 febbraio 2022.

La nazionale svedese, nella recente finale dei Campionati Europei, ha sorpreso con un time-out insolito, ma non è la prima volta che un playmaker scandinavo sostituisce l’allenatore in questi casi.

I time-out degli svedesi all’Europeo vittorioso sono stati un buon viatico. Siamo rimasti incuriositi da questo fatto insolito: dove si è visto mai che l’allenatore rimane in piedi e tace, e uno dei giocatori dà istruzioni? Interesse giustificato: Glenn Solberg non ha interferito nel tipo di condotta durante il torneo. E l’epilogo è arrivato proprio nella finale: preziosi discorsi tattici e motivanti hanno portato al risultato sperato.

” Ehi, ascolta qui. Mancano19 secondi. Diventeremo campioni d’Europa! Adesso faremo il “tedesco” a destra e il “danese” a sinistra. Vieni in zona. Se non lo lascio andare … si tiene dietro tutta la sua (dannata) vita, ti prenderai la palla tra le gambe, Gotte (soprannome del lineare Oscar Bergendal)”, – ha detto il playmaker della nazionale svedese Jim Gottfridsson durante il time-out finale della partita finale con gli spagnoli.

Dopo la sirena che ha segnalato la fine della pausa, l’MVP del campionato si è rivolto all’esterno destro Daniel Petterson:  “Senti, se hai l’occasione, prenditela! Il portiere è pessimo sulla linea. Forza!”

Tutto si è rivelato, come spesso accade, un po’ diverso. Sono state create le condizioni per il taglio di destra di Albin Lagergren, che ha guadagnato i sette metri decisivi per Niklas Ekberg. Tuttavia, questa opzione era sotto il controllo di Gottfridsson. Ecco cosa ha detto a SVT:  “L’idea sarebbe stata realizzata se non avessi ‘superato’ Hampus Vanne. Poi avrei avuto l’opportunità di giocare ‘danese’, ma ho visto che gli spagnoli stavano perdendo in seconda posizione. Questo è il mio lavoro, cerco di guardare più partner contemporaneamente“.

L’esperto di SVT, noto giocatore e allenatore Staffan Olsson ha spiegato cosa si nascondeva sotto le combinazioni “danese” e “tedesco”:  “Queste parole significano molto. Jim ha dato chiare istruzioni a Bergendahl, che è nuovo in questa squadra e che ha mancato diverse volte prima. Secondo lui, voleva rallegrare tutti. I nomi delle combinazioni possono suonare un po’ strani se non si segue la pallamano. Gottfridsson intendeva un accoppiatore da un fianco all’altro, quindi ha deciso se utilizzare Hampus o schierare l’attacco e portare al tiro Bergendahl” .

Il nome delle combinazioni in onore delle squadre che per prime hanno iniziato ad usarle è noto da tempo. In una recente intervista con BC, Talant Duishebaev ha menzionato “l’esercito”, che è stato utilizzato per diversi decenni.

In Svezia, come in tutta l’Europa della pallamano, il time-out finale ha suscitato scalpore. L’allenatore Solberg ha praticato la “non interferenza” nei time-out da quando è entrato in nazionale nel 2020. Alla Coppa del Mondo 2021, Gottfridsson e il vice allenatore Martin Bockvist hanno anche dato istruzioni ai partner. Inoltre, a volte Jim era il motivatore principale nei timeout anche prima che Solberg entrasse a far parte della squadra.

C’è stata una discussione. Se guardi il resto delle squadre, noterai che il discorso dell’allenatore di solito prende il 70 per cento del tempo di pausa, poi se mancano pochi secondi, parlano i giocatori. Ma i timeout svedesi sono assolutamente insoliti. Tuttavia, questo è quello che ho scelto allenatore“, conclude Staffan Olsson.

Naturalmente, Jim non ha preso il comando nei time-out. Rispetta il diritto conferito ai giocatori di prendere decisioni anche in momenti così critici. I partner norvegesi di Gottfridsson, a Flensburg, Magnus Red e Göran Johannessen, notano le qualità del leader e il livello mondiale del playmaker.

Per la nazionale svedese probabilmente significa anche più che per il club. Glenn gli permette di controllare il gioco più di Mike Mahulla. Anche se Mike e Jim parlano molto anche con noi. Ma, da Glenn, Gottfridsson ottiene più fiducia, gli è permesso di controllare quello che vuole. Jim ha una testa da pallamano che non molte persone hanno. Valuta sempre correttamente la situazione e sa cosa vuole giocare, trovando costantemente partner disposti a collaborare”, dice Red.

Lo specialista svedese Lubomir Vranjesh ha dichiarato durante la Coppa del Mondo 2021 che in Europa i time-out della squadra scandinava sono considerati strani. Tuttavia, lui stesso non vede nulla di sbagliato in questo, poiché il piano di gioco è pronto prima di iniziare ed è quasi impossibile influenzare l’andamento della partita durante i time-out. Inoltre, sul campo c’è un “allenatore di gioco”: Gottfridsson.

Ci alleniamo insieme al ritiro, lavoriamo fianco a fianco ogni giorno e parliamo di come vogliamo giocare, che abbinamenti fare. Abbiamo il “debriefing” video e un piano chiaro per ogni partita. Chi parla nel time-out poco conta “Per me non c’è bisogno di stare lì. Mi interessa che giochiamo bene e facciamo quello che abbiamo in mente. Voglio dimostrare che tutto sta andando bene“, ha detto Solberg durante la Coppa del Mondo egiziana.

Lo stesso protagonista dei time-out svedesi annota:“Ho un’idea di quali dettagli possiamo migliorare durante il match. Glenn mi permette di valutare la situazione e trovare la giusta soluzione ” .

Allo stesso tempo, pochi sanno che il playmaker ha una caratteristica insolita: ha problemi con la percezione dei colori. “Ci sono cose peggiori nella vita. La mia percezione del colore è molto limitata. Ho imparato alcuni colori solo durante l’infanzia e la scuola“, ammette Jim.

L’allenatore Solberg ha aiutato la nazionale svedese a raggiungere l’oro degli Europei 2022 e l’argento dei Mondiali 2021. Questi successi possono ispirare altri team leader a replicare le funzioni di Jim. Ma questo metodo funziona, molto probabilmente, solo se c’è un brillante giocatore e un ottimo allenatore, come Solberg, che si fida di lui.

Qualsiasi copia è peggiore dell’originale, quindi lascia che i time-out svedesi rimangano l’eccezione alla regola e nella maggior parte delle pause che i tecnici continuino a parlare. Nessuno toglie il diritto di mostrare emozioni nei time-out ai giocatori. Inoltre, a volte possono trasmettere l’idea di coaching in modo più rapido ed efficiente. Come, ad esempio, Daniil Shishkarev nella partita con gli spagnoli.

Questo contenuto è solo per la consultazione!