TELECAMERE NASCOSTE NELLE DOCCE

Articolo pubblicato sul sito WEB “winsener-anzeiger.de” il 13 gennaio 2021.

Le registrazioni di film segreti nelle docce del palazzetto del Luchse Buchholz 08-Rosengarten nella Bundesliga femminile di pallamano sono ora un caso per il pubblico ministero.

Uno scandalo mette in ombra la pallamano femminile in Bundesliga: prima di una partita casalinga delle linci del “Buchholz 08-Rosengarten” contro l’SG BBM Bietigheim (Baden-Württemberg), sono state scoperte delle telecamere nascoste nelle docce della squadra di casa e della squadra ospitata.

L’ispettorato di polizia di Harburg ha confermato il fatto. Un totale di tre telecamere nascoste sono state trovate nelle “aree umide di entrambi gli spogliatoi”, ha detto il portavoce della polizia Jan Krüger. Erano funzionanti e avevano anche registrato delle immagini. Un uomo di Buchholz è ora indagato per “violazione della sfera più personale della vita”.

La giocatrice ha notato un interruttore fittizio

L’incidente è avvenuto il 18 settembre dello scorso anno nella Buchholz Nordheidehalle, ma non è stato ancora reso pubblico per “ragioni legate a strategie investigative”, secondo il portavoce della polizia. Le giocatrici della squadra di casa avevano notato una “strana installazione” nell’anticamera delle docce. Secondo una ricerca del nostro “staff” giornalistico, si trattava di un interruttore fittizio con una fotocamera corredato da un supporto di memorizzazione dati.

Dopo che la squadra ha scoperto una seconda telecamera, la polizia è stata informata. Ha quindi ispezionato lo spogliatoio delle ospiti e ha trovato una terza telecamera nascosta nell’area umida. La partita è stata comunque giocata, Buchholz ha perso 19:32.

Perquisita la casa del sospettato

La polizia sta attualmente valutando le foto scattate. “Si vedono solo poche persone entrare nelle aree incriminate, non ci sono foto di persone svestite”, sottolinea il portavoce della polizia. Apparentemente le telecamere sono state installate solo il giorno della gara.

Dopo intense indagini, su istruzione della procura della città, a dicembre la polizia ha perquisito l’appartamento di un uomo di Buchholz incaricato di preparare la sala per le partite casalinghe. Secondo la polizia, ha avuto l’opportunità di muoversi con discrezione nell’area degli spogliatoi. “Abbiamo assicurato alla giustizia alcune prove”, ha detto Krüger. L’imputato nega le accuse. Gli inquirenti stanno attualmente esaminando più da vicino le prove sequestrate.

Il club non vuole commentare in questo momento

Intanto non si pone solo per il club di pallamano la domanda se le telecamere siano state installate per la prima volta. Perché la Buchholzer Nordheidehalle è un luogo di allenamento per i migliori atleti di un’ampia varietà di sport, per esempioi è un luogo inteso come scuola per la cura del talento certificata della Federazione tedesca di ginnastica.

Al momento non ci sono prove che siano state effettuate ulteriori registrazioni o che le immagini siano state pubblicate online, afferma Jan Krüger. “Ma non possiamo escluderlo, le indagini sono ancora in corso”.
Il club al momento non ha dichiarazioni da fare sugli eventi: “Su consiglio della polizia, non faremo alcun commento in questo momento”, ha affermato Sven Dubau, amministratore delegato della società “Lynx Buchholz 08-Rosengarten”.

 

Questo contenuto è solo per la consultazione!