PRIME PROTESTE A EHF EURO 2022

Articoli pubblicati sul sito WEB “HandballFast” il 12 gennaio 2022.

I giocatori di pallamano della nazionale francese Nicola Karabatic e Vincent Gerard hanno espresso insoddisfazione per le condizioni di vita all’Hotel Szegeda, dove sono venuti ad alloggiare durante il Campionato Europeo.

A loro avviso, gli organizzatori non si sono presi cura di adeguate misure sanitarie per i partecipanti al torneo per ridurre al minimo il rischio di infezione da coronavirus. In hotel, insieme agli ospiti “tricolori” vivono altre persone, molte delle quali non indossano mascherine protettive.

– Siamo rimasti sbalorditi, se non sconvolti dalle condizioni di permanenzaA casa abbiamo seguito un protocollo rigoroso per evitare di essere contagiati dal covid, e ora arriviamo in un hotel pieno di clienti senza mascherine. Mangiamo negli stessi posti degli altri ospiti dell’hotel”, si è lamentato Karabatic, secondo handnews.fr.

– Quando veniamo a vedere persone che camminano in costume da bagno nella piscina dell’hotel senza maschere, siamo scioccati, – fa eco il suo compagno di squadra Gerard.

I francesi inizieranno a EURO 2022 il 13 gennaio con la partita contro i croati. Anche in questo girone giocheranno le nazionali di Serbia e Ucraina.

Anche l’allenatore della Serbia, Toni Gerona, ha espresso insoddisfazione per le condizioni di Szeged, dove ha sede la squadra dei Balcani.

“Organizzazione caotica dell’Europeo! Gli ospiti dell’hotel camminano senza mascherine nello stesso corridoio con i giocatori della nazionale. Non ci sono abbastanza test per tutti i partecipanti. Sto ancora aspettando i test, anche se era previsto per le 8.45. E qual è il risultato? -per questo! Come giocheremo?” – ha scritto lo specialista spagnolo sul suo profiloTwitter.

Oggi si è saputo che all’arrivo a Szeged, Djordje Jekic, è risultato positivo al coronavirus. Il playmaker di “Chartres” non ha sintomi ed è stato messo in quarantena per cinque giorni.

I serbi inizieranno a EURO 2022 il 13 gennaio con una partita contro la nazionale ucraina.

La Federazione ungherese di pallamano ha risposto all’insoddisfazione delle squadre francese e serba per le condizioni dell’alloggio delle squadre a Szeged.

“Il Campionato Europeo è organizzato nel pieno rispetto dei regolamenti della Federazione Europea di Pallamano. Le delegazioni di tutti i paesi partecipanti hanno visitato gli hotel a quattro stelle in autunno, da allora non ci sono state obiezioni. Inoltre, tutti conoscono la legislazione attuale e il protocollo EHF COVID che si osserva per gli ospiti del torneo. Gli organizzatori hanno fornito alle squadre maggiori informazioni e risposte dettagliate a tutte le domande che sono state accettate da tutti, siamo confusi dalle dichiarazioni delle parti francese e serba Se risulterà essere un reclamo legittimo, faremo in modo di risolvere i problemi”.. – ha affermato la federazione in una nota sul sito mksz.hu.

Questo contenuto è solo per la consultazione!