MIGLIORE SQUADRA NORVEGESE DEL 2021

Articolo pubblicato sul sito WEB delle federazione norvegese di pallamano l’8 gennaio 2022.

Sabato in Norvegia sono stati selezionati i migliori atleti del 2021.

La nazionale femminile di beach handball è stata nominata squadra dell’anno allo Sports Gala di sabato sera.

“Di solito non ho la frequenza cardiaca massima in atto, ora si!” ha detto una commossa Katinka Haltvik e ha ringraziato la giuria a nome delle “Beach Girls”, quando ha ricevuto il premio dai vincitori del premio Anders Mol e Christian Sørum .

Penso che sia piuttosto doloroso salire sul palco nel 2022 e ricevere un premio per la nostra protesta contro il gioco in bikini. Ma ora lasciamo perdere, siamo molto felici. La pallamano norvegese non ha mai sperimentato questo tipo di interesse internazionale, dentro e fuori dal campo. Le risposte sono arrivate da tutto il mondo, politici, artisti, atleti che giocavano per la squadra. Tutti voi ci avete aiutato ad abbandonare il gioco in bikini” ha continuato.

Per diversi anni, le ragazze norvegesi di beach handball e la Norwegian Handball Association (NHF) si sono battute per cambiare il codice di abbigliamento delle atlete di questo sport. Ai Campionati Europei dell’anno scorso, le “Beach Girls” hanno scelto di sfidare la discriminazione di genere, si sono divise i compiti e hanno giocato la finale per la conquista del bronzo in pantaloncini corti nonostante fosse contro le regole. La protesta è stata vista in tutto il mondo e ha contribuito in modo importante all’abolizione dell’uso del bikini a cavallo dell’anno.

La giuria ha elogiato la squadra per aver difeso l’uguaglianza sia attraverso la parola che l’azione.

Il vincitore è stato un gruppo di giovani e coraggiose donne che si sono rifiutate di accettare la richiesta del potere di giocare a pallamano in minibikini, si legge nel ragionamento della giuria.

Katinka ha colto l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno condiviso, apprezzato e sono stati coinvolti da questo caso. La pallamano norvegese non ha mai avuto un simile interesse internazionale in un caso, né dentro né fuori dal campo. Le richieste arrivavano da ogni angolo del mondo e dietro la squadra norvegese c’erano sia i sostenitori dell’uguaglianza, sia i politici, gli artisti e gli atleti.

“Ci hai aiutato a scegliere di non giocare in bikini” ha detto. 

Questo contenuto è solo per la consultazione!