FRANCIA: RITORNO ALLE RESTRIZIONI NELLA PALLAMANO

Articolo pubblicato sul sito WEB “handnews.fr” il 28 dicembre 2021.

Per far fronte alla ripresa epidemica legata alla variante Omnicron, il governo francese ha fatto ieri sera diversi annunci per arginare il virus. Tra i tanti, uno riguarderà in modo particolare il mondo dello sport e della pallamano in particolare: l’accoglienza degli spettatori negli impianti di gioco. Da lunedì prossimo sarà effettiva la restrizione del numero di spettatori. Il primo ministro Jean Castex ha annunciato che gli ingressi possono raggiungere il numero di 2.000 persone al chiuso e 5.000 all’aperto. “Per rallentare Omicron, i grandi raduni saranno limitati a un massimo di 2.000 persone al chiuso e 5.000 persone all’aperto”. 

Questo provvedimento avrà un impatto molto concreto su molti campionati, pensiamo in particolare a quello del Butagaz Energie league che riprenderà la prossima settimana anche se la restrizione a 2000 spettatori andrà ad incidere sugli incassi di alcuni club, pensiamo in particolare al Metz o al Brest che molto spesso superano questa capacità di ricezione. I Blues saranno coinvolti anche nella loro preparazione per l’Euro, dovranno affrontare l’Egitto al Phare di Chambéry il 7 gennaio e la Norvegia il 9 gennaio all’Accor Arena di Parigi. Si manterranno queste due partite, così come sono, con una capienza così bassa e con costi organizzativi che rimarranno simili? La federazione francese (FFHB) dovrebbe prendere ufficialmente posizione nei prossimi giorni, senza dubbio.

Questo contenuto è solo per la consultazione!