LINO ČERVAR E HRVOJE HORVAT

Articolo pubblicato sul sito WEB “rukometnitrener.com” il 25 dicembre 2021.

I giocatori di pallamano croati stanno lentamente finendo la prima parte dei preparativi per il Campionato Europeo, che inizierà il 13 gennaio in Ungheria e Slovacchia. La Croazia sarà nel girone di Szeged, in Ungheria, e lì giocherà contro Francia, Serbia e Ucraina. Se passeranno il primo turno, andranno a Budapest.

Lino Cervar e Hrvoje Horvat si sono rivolti ai media croati e, dopo molto tempo, Lino Červar, coordinatore di tutte le squadre di pallamano maschile, è apparso davanti ai media.

Mi aspetto l’oro a Parigi nel 2024.

  • Non posso fare a meno della pallamano. È un po’ insolito per me perché non sono in campo, ma ho ancora la motivazione, la forza e la volontà per aiutare la pallamano croata. Quando facevo il selezionatore, non avevo il vento in poppa abbastanza forte che hanno gli altri – ha sottolineato Lino nel suo stile. Quando ero l’allenatore, ero sempre coraggioso e presentavo sempre nuovi giovani giocatori. Hrvoje Horvat è ancora più coraggioso. Ci sono molti volti nuovi qui, giovani giocatori che si sono distinti nei loro club in questa stagione. Con la prossima partita contro la Francia si aprirà un ciclo che si concluderà con la prestazione ai Mondiali del 2025 in Croazia. L’obiettivo finale è vincere l’oro olimpico a Parigi per la terza volta nel 2024 e vincere una medaglia come uno dei co-organizzatori dei Campionati del mondo 2025. Ma fino ai Giochi di Parigi avremo altri due Europei e un Mondiale – precisa Cervar.

Com’è il lavoro del coordinatore?

  • Perfetto. Abbiamo iniziato a restituire la scuola di pallamano croata, che ultimamente è stata abbastanza trascurata. Sto lavorando per far conoscere il lavoro della professione di coaching. Secondo me non sono i giocatori in primis per importanza, ma gli allenatori. Mi dispiace che il lavoro con le categorie più giovani nei nostri club più grandi sia trascurato, quindi abbiamo un esempio che i principali giocatori della squadra nazionale U-15, U-17 o U-19 provengono da Rugvica, Dugo Selo, Pitomača – ha sottolineato Lino Cervar.

Hrvoje Horvat, l’attuale allenatore, ha espresso le sue aspettative dopo la prima parte dei preparativi.

  • L’importante è che nessuno si sia infortunato, sono rimasti tutti nella selezione. Seguiranno alcuni giorni di riposo, e ci ritroveremo il 26 dicembre. Al termine della seconda parte dei preparativi, ci aspetta il match contro la Slovenia, il 29 dicembre. Sarà un vero banco di prova per vedere a che punto siamo e cosa rappresentiamo in questo momento. Dopo la partita contro la Slovenia, saranno scelti 18 giocatori per gli ultimi preparativi e quei 18 giocatori andranno agli Europei. Chiaramente due non potranno giocare, ma saranno comunque con noi – ha concluso Horvat.

Questo contenuto è solo per la consultazione!