ECCONE UN ALTRO!

Incontro del campionato rumeno femminile di prima divisione, Zalău – Vâlcea, la scorsa settimana. Gheorghe Tadici, allenatore dello Zalău, ha afferrato una delle sue giocatrici e le ha urlato contro parole indicibili prima di “lanciarla” letteralmente verso la panchina.

https://www.facebook.com/watch/?v=949699832624690

Il tizio non è nuovo a questo tipo di comportamenti.

L’ex capitano della nazionale svedese, Sabina Jacobsen, 32 anni, gioca per il Dunarea Brăila nel campionato rumeno.

– Va avanti da molti anni e anche da molti anni tratta le sue giocatrici in questo modo. Questa non è la prima volta che succede e purtroppo gli è permesso di continuare, il sindacato purtroppo non fa nulla per questa situazione, ha ancora molto potere nel sindacato e può influenzare anche gli arbitri e figure simili, dice.

Tadici ha ancora una forte presa sulla pallamano rumena ed è stato anche il capitano della nazionale per molti anni. Inoltre, il palazzetto dello sport di Zalău è intitolato a lui. Di recente è tornato in campo da una squalifica di quattro partite (che dovevano essere otto, ma la sentenza di primo grado è stata impugnata) per violenza sia a livello psicologico che verbale nei confronti delle sue stesse giocatrici.

Questo contenuto è solo per la consultazione!