MAGDEBURGO!

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 9 ottobre 2021.

Ieri sera a Jeddah, l’SC Magdeburg ha conquistato il suo primo titolo IHF maschile del Super Globe, rovesciando il Barça e ponendo fine alla presa della squadra spagnola sul trofeo dopo che gli attuali detentori del titolo di Champions League hanno vinto la competizione per tre volte consecutive dal 2017 al 2019. 

La squadra tedesca ha dato prova di grande potenza, guadagnando tre gol di vantaggio nel primo tempo e lasciando il Barça senza risposta poiché ha aumentato il proprio vantaggio nel secondo periodo. 

FINALE
SC Magdeburgo (GER) vs Barça (ESP) 33:28 (19:16)

In quanto detentori del titolo in Champions League e tre volte vincitori consecutivi del Super Globe, il Barça era il favorito prima dell’incontro. L’SC Magdeburg è l’attuale detentore del titolo nella competizione di secondo livello europeo, la European League, e ha festeggiato il secondo trofeo internazionale in cinque mesi dopo una meritata vittoria. 

Dopo che Magdeburgo ha preso il comando nel primo tempo, la vittoria è stata netta molto prima della sirena finale, poiché il vantaggio è arrivato a 33:25 con cinque minuti dalla fine sul cronometro. A 29:25 al minuto 50, il Barça aveva ancora la possibilità di rimontare, ma quell’opportunità è diminuita rapidamente mentre si avvicinava il fischio finale. 

In un avvio veloce da entrambe le parti, sono state effettuate solo due parate nei primi 15 minuti mentre le cifre sul tabellone sono aumentate rapidamente. 18 gol sono stati segnati nei primi 10 minuti e la partita è rimasta in parità sul 9:9. 

L’inizio della partita è stato segnato dalle giovani stelle del Barça, con il terzino destro Dika Mem e l’ala destra Aleix Gomez che hanno segnato sette dei gol della squadra spagnola nei primi 10 minuti. La coppia ha chiuso il primo tempo con cinque gol a testa, così come Philipp Weber del Magdeburgo.  

Con la partenza di giocatori di difesa relativamente più anziani come Aron Palmarsson, Jure Dolenec e Raul Entrerrios durante l’estate, il 24enne Mem e il 21enne difensore centrale sloveno Domen Makuc si sono fatti avanti per assumersi maggiori responsabilità finora per Barça nella stagione europea 2021/22. E il loro ruolo era chiaro anche in campo a Jeddah sabato sera. 

Potrebbe essere stata l’esperienza del Magdeburgo ad aiutare a prendere lo slancio dopo che il Barça si è momentaneamente allontanato in vantaggio di due gol, l’ultimo alle 13:11 al 17′. Cinque gol di fila hanno visto il Magdeburgo invertire la rotta e creare un vantaggio di tre gol che avrebbe poi mantenuto all’intervallo. 

L’allenatore del Barça Antonio Carlos Ortega ha utilizzato quasi tutta la sua squadra nei primi 30 minuti e ha continuato con un’ampia rotazione nel secondo periodo, ma anche con la profondità di livello mondiale della squadra spagnola, il Magdeburgo ha mantenuto il sopravvento. 15 minuti al termine della gara e la squadra tedesca era davanti 28:24. 

Dopo un avvio lento per entrambe le squadre, le parate impressionanti sono arrivate con frequenza crescente, con Jannick Green giocatore chiave nella porta di Magdeburgo e Gonzalo Perez de Vargas in ottima forma per il Barça. Ma nessuno degli sforzi del Barça ha pagato, e Magdeburgo ha avuto un vantaggio importante quando Ortega ha chiamato un time-out a sette minuti dalla fine, sul 32:25 per la squadra tedesca, a quel punto il risultato era quasi deciso.  

L’edizione 2021 è stata la seconda partecipazione del Magdeburgo al Super Globe, dopo aver vinto la medaglia d’argento quasi 20 anni fa, nel 2002. È la prima volta che alzano il trofeo e anche la prima volta che il Barça raggiunge la finale del Super Globe e viene sconfitto nella gara di finale. 

Nel complesso, è il quarto titolo Super Globe per un club tedesco, mentre la Spagna detiene il record con nove trofei vinti dai propri club nella competizione iniziata nel 1997. 

Questo contenuto è solo per la consultazione!