VÍCTOR GUTIÉRREZ

Dalla pagina Facebook di Labodif, articolo pubblicato il 25 settembre 2021.

Lui è Víctor Gutiérrez. È un giocatore di pallanuoto spagnolo, gay dichiarato. Sui suoi profili social ha scritto, qualche mese fa, di aver ricevuto insulti omofobi da Nemanja Ubovic, pallanuotista serbo. “Mi ha chiamato frocio. Sul momento non ho voluto dargli importanza perché quando siamo a 200 pulsazioni al minuto tutti diciamo cose di cui poi ci pentiamo. Ma a fine partita non ho voluto stringergli la mano, e allora lui ha ripetuto frocio, guardandomi fisso negli occhi. Se tacessi non farei un favore alla pallanuoto. Se questo accade a me, che ho 30 anni, che sono visibile e che gioco in un campionato professionistico, mi chiedo cosa possa succedere a ragazzi e ragazze negli spogliatoi, nelle scuole, nelle piscine, sui campi di calcio. E questa umiliazione non è più ammissibile. Siamo nel 2021 e siamo in Spagna, che è un Paese pioniere nei diritti e nelle libertà raggiunte per la collettività, eppure l’omotransfobia nello sport rimane ancora impunita. Mi arrabbierei se dopo la mia denuncia la Federnuoto guardasse da un’altra parte. Voglio inoltre inviare un messaggio a chiunque, dire a tutti voi che non uno o cento insulti devono impaurirvi. Che non vale la pena vivere dietro una maschera neanche per un secondo, che la vita è meravigliosa e ognuno deve mostrarsi con orgoglio, perché è così che siamo, ognuno con la propria bellissima anima.” Il nuotatore omofobo è stato sospeso per 4 partite. È la prima volta nella storia dello sport professionistico spagnolo che questo accade.

La foto è di xe_marx (dal profilo di Gutierrez).

Questo contenuto è solo per la consultazione!