IN RUSSIA, OTTO GIOVANI GIOCATORI SOSPESI

Comunicato Stampa apparso il 21 settembre 2021 sul sito WEB delle Federazione Russa di pallamano.

La Commissione etica della Federazione Russa (FGR) ha deciso di sospendere temporaneamente otto giocatori della squadra giovanile maschile russa dalla partecipazione a qualsiasi competizione.

Ci sono forti sospetti di comportamenti antisportivi in diverse partite del Campionato Europeo – 2021, che si sono svolti ad agosto in Croazia. Alla fine del torneo, la nostra squadra si è piazzata al 15° posto su 16 in classifica.

Secondo i risultati dell’indagine, avviata dalla commissione etica, è stato accertato che all’interno della nazionale si è formato un gruppo di giocatori, che ha mantenuto i contatti con persone coinvolte nell’organizzazione delle scommesse.

“La Commissione Etica considera inaccettabile qualsiasi manipolazione da parte di giocatori di pallamano russi. Ciò non solo viola tutti i principi del fair play, ma mette anche a repentaglio l’immagine della pallamano russa e degli sport russi in generale. Continueremo a identificare e perseguire senza compromessi i fatti del doping finanziario”, ha affermato il capo della Commissione etica della FGR, Boris Kipkeev.

“I fatti rivelati dalla commissione etica mi provocano non solo indignazione, ma anche un sentimento di profonda delusione nei confronti dei giovani atleti. Lo identifico con il tradimento. Stiamo lavorando duramente per far uscire la pallamano maschile dalla lunga crisi in cui si è trovata negli ultimi anni. Possiamo provare a migliorare la componente sportiva, ma le migliori tecnologie, attrezzature e gruppi di ricerca non sono in grado di infondere standard morali ed etici che rendono gli atleti capaci di difendere l’onore del loro paese”, ha commentato il presidente della FGR, Sergei Shishkarev .

Alla prossima riunione del 29 settembre, il Comitato Esecutivo della FGR si aspetta di ascoltare il rapporto della commissione etica e discutere ulteriori azioni per combattere l’influenza antisportiva sui risultati.

“Siamo indignati per questo comportamento dei giocatori. Si sono presi la libertà di scambiare non solo l’onore della squadra, non solo il nome dei club che li hanno delegati alla nazionale, ma in realtà l’onore del paese. Come persona che ha trascorso tutta la sua vita negli sport professionistici, credo che queste persone non abbiano posto nella pallamano e sostengo le misure più severe per fermare la diffusione di questa infezione”, ha affermato il direttore generale della FGR, Lev Voronin.

I seguenti giocatori della squadra giovanile russa sono stati sospesi dalla partecipazione alle competizioni organizzate dalla Federazione russa di pallamano per un periodo che va dal 21 settembre 2021 fino alla decisione finale della commissione etica della FGR:

  • Dmitry Kandybin (“Orsi di Cechov”)
  • Alexander Morozov (“Orsi di Cechov”)
  • Nikita Gogolev (“Orsi di Cechov”)
  • Dmitry Frolov (CSKA)
  • Daniil Dmitriev (CSKA)
  • Maxim Naidunov (CSKA)
  • Maxim Ermolin (SKIF)
  • Georgy Kirilenko (SKIF)
Questo contenuto è solo per la consultazione!