CADENAS LASCIA

Comunicato stampa pubblicato sul sito WEB della Confederazione Argentina di Pallamano il 13 settembre 2021.

L’allenatore spagnolo ha salutato dopo un ciclo di quattro anni di successo alla guida dei Los Gladiadores. Guillermo Milano, con una comprovata esperienza come assistente durante le permanenze di Eduardo Gallardo e Cadenas e responsabile delle selezioni di base, farà il suo debutto come capo allenatore della squadra nazionale argentina.

Manolo Cadenas ha comunicato la sua decisione di chiudere il suo periodo alla guida della squadra argentina maschile senior dopo un quadriennio in cui ha raggiunto la terza olimpiade consecutiva, obiettivo centrale con cui si era presentato nel 2017. L’allenatore ha esordito nell’ottobre dello stesso anno in un torneo delle quattro nazioni a San Paolo, in Brasile, e ha chiuso il suo ciclo subito dopo aver partecipato ai Giochi olimpici di Tokyo 2020.

Guillermo Milano si occuperà della direzione tecnica dando continuità a quanto fatto in questi ultimi quattro anni, in cui l’Argentina si è consolidata ai vertici di tutte le competizioni continentali. Da 16 anni Milano affianca le varie Nazionali Maschili, avendo partecipato a tre Olimpiadi e otto Mondiali. Inoltre, ha 10 anni di esperienza al comando della nazionale giovanile argentina.

Cadenas saluta dopo aver vinto tre importanti medaglie d’oro: al Pan American Adult Championship 2018 in Groenlandia, ai Giochi Panamericani di Lima 2019 – che ha significato il terzo biglietto per l’evento olimpico – e al Torneo Centro-Sud di Maringá 2020, in Brasile. Nel suo intenso viaggio con l’Argentina, Manolo ha ha partecipato ai Mondiali di Danimarca-Germania 2019 ed Egitto 2021, in cui i Gladiatori hanno raggiunto l’11a posizione, la migliore della loro storia.

I suoi record in questi quattro anni sono completati dalla medaglia d’argento ottenuta agli Odesur Cochabamba Games 2018 e dal titolo al San Juan 2019 Four Nations, un evento senza precedenti in cui ha gareggiato con potenze della statura di Spagna, Russia e Polonia. La storia di Cadenas con l’Argentina riporta che ha giocato 64 partite, con 39 vittorie, 22 sconfitte e tre pareggi.

Il ciclo di Guillermo Milano avrà come prima misura, nel gennaio 2022, il Torneo di Qualificazione Centro-Sur ai Mondiali 2023.

Manolo Cadenas: «Lascio qualcosa che ha significato molto nella mia vita, come il mio rapporto con la pallamano argentina»

«La sensazione è triste, per aver lasciato qualcosa che ha significato molto nella mia vita, come il mio rapporto con la pallamano argentina. Sono stato trattato molto bene, con tanto affetto, che è quello che tutti vogliamo ed è difficile dire che per ora questa fase sia finita. È molto difficile per me, nelle circostanze attuali, riuscire a combinare e dedicare tanto tempo alla Nazionale argentina quanto ad Ademar»

«Voglio ringraziare tutte le persone che ho avuto molto vicino, a cominciare dai giocatori e dallo staff tecnico e tutte le persone dell’Argentina che meritano ammirazione per il loro sostegno alla pallamano. Il dilettantismo sembra esserlo meno quando vedi la passione con cui tutti si arrendono in Argentina»

“Tutti ereditiamo impegni che dobbiamo cercare di portare avanti. Ho ereditato il lavoro di Dady Gallardo con il suo staff tecnico e tanti giocatori che hanno mantenuto viva quella forza e i segni di identità dei Los Gladiadores. Ora ci sarà una piccola ristrutturazione, con giocatori emblematici che sono stati tutto e sono stati gli artefici di questa evoluzione della Nazionale e che ora la lasciano, come Gonzalo Carou e Sebastián Simonet. Ci sono giovani giocatori nei campionati europei che sicuramente potranno subentrare”

«Auguro buona fortuna a Guillermo Milano e allo staff tecnico, con Negro Cazón e il dottor Carlos Marino, così importanti in questi anni in Nazionale. Ringrazio Mario Moccia e Carlos Ferrea in qualità di presidente e vicepresidente, che sono venuti a trovarmi e mi hanno dato questa opportunità nella mia vita di allenare la nazionale argentina e di partecipare ai campionati mondiali, continentali e di poter andare alle Olimpiadi. Apprezzo il pieno sostegno di tutte le persone della Confederazione. Questo è un affetto che ti lega e che ti unisce per tutta la vita»

Guillermo Milano: «Manolo ci ha lasciato il segno e continueremo con la filosofia di gioco che caratterizza Los Gladiadores»

“Quando Manolo è arrivato nel Paese, desiderava che la nostra Nazionale potesse mantenere il livello di gioco come aveva fatto ai Mondiali 2015 in Qatar o ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Gli obiettivi sono stati raggiunti e un ciclo di grande successo si chiude, un periodo in cui abbiamo ripreso l’egemonia a livello panamericano e ci siamo qualificati per la terza volta consecutiva ai Giochi Olimpici»

«Credo che Manolo ci abbia segnato come allenatore, con un lavoro intenso e molto dinamico. Inoltre, ha inserito un gran numero di giovani nel progetto ed è stato fondamentale per articolare lo sbarco dei giocatori in Spagna. La sua solidarietà e il modo in cui ha offerto le sue conoscenze cercando la crescita di tutti, è ciò che personalmente apprezzo di più»

«Quello che cercheremo in questa fase che inizia, è di consolidare il progetto che abbiamo cominciato diversi anni fa, il cui punto di partenza è lo sviluppo delle giovani promesse del nostro sport. L’idea è quella di continuare con la filosofia di gioco che caratterizza Los Gladiadores. Come allenatore, voglio dimostrare la mia crescita e far parte di un progetto completo che continui a rafforzare e consolidare la pallamano argentina a livello internazionale, in modo da essere competitiva contro qualsiasi squadra del mondo»

Questo contenuto è solo per la consultazione!