LOUI SAND

Comunicato Stampa pubblicato sul sito WEB della federazione svedese (www.svenskhandboll.se)

L’ex giocatrice della nazionale Loui Sand ha concluso la sua carriera nella pallamano femminile dopo i Campionati Europei in Francia nel dicembre 2018 e da allora è stato sottoposto a un’indagine per disforia di genere e si è sottoposto a una correzione di genere. Loui ha ripreso a giocare a pallamano e da tempo si allena con la squadra maschile del Kärra HF, che nella stagione 2021/2022 militerà nel campionato svedese maschile. L’Associazione Svedese di Pallamano ha rilasciato un nuovo permesso di gara a Loui.

“All’interno dell’Associazione svedese di pallamano, lavoriamo in conformità con i valori comuni negli sport svedesi e nella pallamano svedese. Lavoriamo per l’inclusione e il diritto di tutti a partecipare e quindi anche per contrastare ogni forma di discriminazione, la decisione era ovvia” afferma il presidente dell’Associazione svedese di pallamano Fredrik Rapp.

Robert Wedberg, segretario generale della Swedish Handball Association afferma:”Kärra HF fa un ottimo lavoro nella nostra federazione con le questioni dei valori fondamentali e ha mostrato apertura e inclusione in questo problema specifico; noi della pallamano svedese dovremmo essere orgogliosi del lavoro esemplare nell’associazione. Siamo molto sicuri che Loui abbia scelto di tornare alla pallamano e auguriamo buona fortuna sia a Loui che a Kärra”.

Sand ha iniziato la sua carriera nella pallamano in Kärra HF e ha anche rappresentato Önnereds HK, IK Sävehof, Brest Bretagne e Fleury Loiret. Nel 2012, Sand ha partecipato ed è diventato campione del mondo U19F per la Svezia e ha fatto il suo debutto nello stesso anno nella squadra nazionale femminile, dove ha giocato un totale di 105 partite e sette campionati, incluso l’anno 2014 quando la Svezia ha vinto il bronzo ai Campionati Europei .  

“Quando ho iniziato questo processo, non avrei mai pensato che avrei mai più giocato a pallamano, ma il desiderio di giocare e appartenere di nuovo a una squadra era così grande e sono così felice di aver avuto questa opportunità. Sono costantemente alle prese con la mia condizione mentale e la mia disforia di genere, questo è di grande aiuto per me, per sentirmi meglio di tanto in tanto. Sono orgoglioso di essere il primo ragazzo trans a farlo nella pallamano e spero che altri ragazzi trans sentano che dovremmo essere inclusi. Per me è sempre stato ovvio che tutti dovrebbero avere il diritto di giocare a pallamano, ma è un enorme sollievo che finalmente riesca a far parte della squadra giusta. Questa è la sfida più grande che abbia mai fatto a livello sportivo.
Sono anche estremamente grato per tutto ciò che il mio club madre Kärra HF ha fatto e sta facendo. Mi hanno accettato, rispettato e sostenuto durante questo viaggio e mi hanno fatto sentire davvero il benvenuto e vogliono stare con me. Non vedo l’ora di indossare di nuovo la maglia di questa società e spero che veniate a controllare e sostenere i diritti delle persone trans” conclude Loui.

L’Agenzia delle Entrate svedese ha approvato il cambio del genere legale e, di conseguenza, il giocatore Loui Sand soddisfa quanto richiesto dai regolamenti della Swedish Handball Ffederation per giocare a pallamano maschile. Dato che Sand ha già avuto un permesso di gara come giocatrice femminile, è stato richiesto che ne venisse rilasciato uno nuovo dalla SHF. Questa decisione è stata inviata alla società Kärra HF.

Questo contenuto è solo per la consultazione!