Articolo pubblicato sul sito WEB “24rakomet.mk” il 23 agosto 2021.

Nella nuova stagione della SEHA League dalla Macedonia ci saranno solo squadre, ma non ufficiali di gara. Il Consiglio di amministrazione della Federazione di pallamano della Macedonia (RFM), nella sessione tenutasi a giugno, ha preso una decisione che congela la partecipazione di arbitri e delegati alle partite della SEHA League nella nuova stagione. L’ufficio di Zagabria è stato informato della decisione di congelare la partecipazione dei funzionari macedoni.

La decisione di “congelare” la partecipazione degli arbitri e dei delegati macedoni alle partite della lega regionale SEHA, sarà valida fino a quando non verranno corrette alcune incongruenze legali nell’accordo che la federazione macedone ha con SEHA.

Ciò significa che a partire dai quarti di finale della scorsa stagione che si giocheranno ad agosto, e nella nuova stagione, non ci saranno giudici e delegati nei duelli della competizione regionale. La decisione non si applica alle squadre, quindi RFM segnalerà Vardar ed Europharm Pelister per la partecipazione a SEHA la prossima stagione.

Il 21 agosto Bitola ha ospitato la squadra di Meshkov che ha giocato contro l’Europharm Pelister e il 26 agosto Skopje ha ospitato il PPD Zagabria che giocherà la prima partita dei quarti di finale contro il Vardar. I vincitori di queste due partite verranno piazzati al torneo F4 di Zara, in programma per l’inizio di settembre.

Anche se ora è solo una decisione per arbitri e delegati, è già ipotizzato che dalla prossima stagione i club macedoni non potranno giocare nella SEHA League; dopo 10 stagioni la manifestazione internazionale rimarrà senza i cinque volte vincitori del campionato.

Questo contenuto è solo per la consultazione!