RICHIESTA DI DIMISSIONI – Parte 2

Ecco la lettera con cui Assist, insieme ad alcune delle principali associazioni che si occupano di sport in Europa, ha chiesto le dimissioni dei Presidenti delle Federazioni Europea e Internazionale di pallamano.

https://www.facebook.com/assistitaly

All’attenzione de

  • il Presidente della Federazione Internazionale di Pallamano (IHF), Dr. Hassan Moustafa.
  • il Presidente della Federazione Europea di Pallamano (EHF), Mr. Michael Wiederer,

e per conoscenza

  • il Presidente della Federazione Norvegese di Pallamano (EHF), Mr. Kåre Geir Lio.

Gentili signori,

in riferimento alla multa inflitta alla nazionale di pallamano norvegese alla fine della partita valida per la conquista del terzo posto al Women’s Beach Handball EHF Euro 2021, una penalità che è stata imposta perché le ragazze scandinave indossavano un abbigliamento sportivo non regolamentare (pantaloncini corti invece di bikini), pur sapendo che siete disposti a modificare le regole del gioco per soddisfare le richieste delle ragazze norvegesi, riteniamo che questo tipo di intervento sia dovuto al ritardo e solo dopo la chiara posizione assunta dai membri della delegazione norvegese.

Riteniamo che questo tipo di regola non doveva essere scritta fin dall’inizio in quanto rappresenta un chiaro discriminazione di genere che non ha alcun fondamento in campo sociale e sportivo.

A nostro avviso, le seguenti dichiarazioni ufficiali EHF:

Prima di tutto, sia la Federazione europea di pallamano sia la Federazione internazionale di pallamano sono impegnate a diffondere la pallamano da spiaggia. Tutti i contributi in tal senso e le misure che sosterranno le ambizioni di questo sport attraente, saranno supportate“,

e
Dal punto di vista della federazione europea, la reazione si basa su una disinformazione riguardo alla procedura“,
hanno solo peggiorato la situazione. Il rimedio sembra peggiore della malattia.

Avrebbe dovuto essere chiaro fin dall’inizio che queste regole non potevano essere considerate adeguate per rendere il Beach Handball uno “sport popolare e anti-discriminatorio”.

L’EHF e l’IHF avrebbero fornito un’impressione migliore se avessero immediatamente riconosciuto la loro mancanza di sensibilità su questo tipo di questioni, con la stessa diligenza con cui la stessa EHF ha sottolineato la mancanza di conoscenza delle procedure da seguire.

Il problema è alla radice. La Federazione norvegese ha fatto bene a rendere evidente e palese una tale regola offensiva. Tutti noi plaudiamo e sosteniamo la Federazione norvegese a questo proposito.
Purtroppo, l’EHF e l’IHF hanno stabilito un punto di non ritorno imbarazzante per quanto riguarda la loro immagine di istituzioni sportive internazionali.

Pertanto, considerando quanto segue:

  1. la presenza di condizioni discriminatorie e sessiste nell’ambito delle “Regole del Gioco” relative alla Beach Handball;
  2. la completa mancanza di sensibilità nei confronti del contenuto di cui al punto 1 da parte della EHF che in un primo momento non ha identificato le condizioni di cui sopra in modo tempestivo (avrebbero dovuto farlo non appena sono state pubblicate le “Regole di Gioco”) e poi ha aspettato troppo per risolvere il problema dal momento in cui la Federazione di pallamano norvegese ha sollevato l’argomento (link 1, link 2, la richiesta di modifica delle “Regole del gioco” doveva essere trasmessa alla IHF immediatamente senza passare attraverso qualsiasi commissione EHF),

chiediamo ufficialmente

le dimissioni del Presidente della IHF (International Handball Federation), Dr. Hassan Moustafa, i membri del gruppo di lavoro IHF Beach Handball e il Presidente della EHF (European Handball
Federazione), Mr. Michael Wiederer.

Cordiali saluti

Promotori dell’iniziativa

  • Assist – Associazione Italiana Atlete (Italia)
  • Differenza Donna Ong Italy (Italia)
  • Alice Milliat Foundation (Francia)
  • Discover Football (Germania)
  • Fairplay – Initiative für Vielfalt und Antidiskriminierung Vienna Institute for International Dialogue and Cooperation (VIDC)
  • Serbian Rugby League (Serbia)

Per unirsi a questa iniziativa: associazionenazionaleatlete@gmail.com

Questo contenuto è solo per la consultazione!