DIECI TRASFERIMENTI IN EUROPA

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’EHF il 6 agosto 2021.

Se l’ultima edizione della EHF Champions League è da ricordare, le sedici squadre impegnate nella prossima stagione sono già andate avanti e hanno messo gli occhi sul nuovo impegno sportivo, con la fase a gironi che inizierà il 14 settembre.

È giunto il momento di dare un’occhiata ai principali movimenti avvenuti quest’estate e di mettere al microscopio i dieci trasferimenti più emozionanti.

10 – Kevin Møller (Flensburg dal Barça)

Dopo tre stagioni in Spagna, il portiere danese è tornato nel nord della Germania, dove ha giocato dal 2014 al 2018. Ora a 32 anni, ha maturato molta esperienza, vincendo la scorsa stagione la EHF Champions League con il Barça ed è uno dei portieri più forti in circolazione. Vedremo, quindi, l’entusiasmante duo che formerà con Benjamin Buric.

9 – Stanislav Kasparek (Brest da Szeged)

Il giovane terzino destro raramente ha avuto l’opportunità di brillare a Szeged, ma quando lo ha fatto la scorsa stagione, è stato sorprendente. Non c’è da stupirsi che Meshkov Brest, una squadra che ha grandi ambizioni di partecipare all’EHF FINAL4 prima o poi, abbia scelto di affidarsi al giocatore nazionale ceco per sostituire Marko Panic.

8 – Ivan Cupic (Zagabria da Vardar)

La leggenda croata è tornata nel suo paese e indosserà la maglia dello Zagabria per la prima volta nella sua carriera. A 35 anni e dopo 14 anni all’estero, sembrava che fosse il momento giusto per tornare a casa per il due volte vincitore della EHF Champions League, nel 2017 e nel 2019 con Vardar. Cupic è uno dei tanti giocatori della nazionale croata, insieme a Musa e Gojun, ad unirsi a Zagabria quest’estate.

7 – Miguel Martins (Szeged da Porto)

Per la prima volta nella sua carriera, Miguel Martins lascerà il Porto quest’estate. Il 23enne non ha mai giocato per un’altra squadra, ma quando Juan Carlos Pastor ha chiamato, non ha potuto rifiutare l’occasione di tentare la fortuna a Szeged. Nelle ultime due stagioni, Martins ha dimostrato di appartenere ai migliori giocatori in difesa e di avere tutto il necessario per salire ancora più in alto la prossima stagione.

6 – Xavi Pascual (Dinamo Bucuresti dal Barça)

Dopo che il Barça ha deciso di non tenere Xavi Pascual in panchina, la Dinamo Bucuresti ha colto l’occasione e l’ha sfruttata, affrettandosi a ingaggiare l’allenatore spagnolo. Dopo aver vinto tre trofei della EHF Champions League durante i suoi 12 anni di permanenza al Barça, Pascual porterà la sua esperienza e il suo ingegno in Romania, così come il giocatore francese Cédric Sorhaindo.

5 – Eduardo Gurbindo (Vardar da Nantes)

Il terzino destro spagnolo è alla ricerca di una nuova esperienza in Macedonia del Nord e Vardar è stato felice di regalare a Gurbindo questo brivido. La passione dei tifosi di Skopje è ancora più grande che a Nantes e Gurbindo avrà un ruolo importante in questa squadra poiché molti giocatori esperti hanno lasciato il club questa estate. Grazie alla sua vasta esperienza, non c’è dubbio che il due volte vincitore della EHF Champions League sarà il leader del Vardar in questa stagione.

4 – Melvyn Richardson (Barça da Montpellier)

Melvyn Richardson sarà l’ultimo dei giocatori francesi ad unirsi alla colonia del Barça. Dika Mem, Ludovic Fabregas e Timothey N’Guessan avranno un altro connazionale nei ranghi e, a giudicare da quanto Richardson ha fornito nelle passate stagioni, il Barça ha un rinforzo impressionante nella posizione di terzino destro. Richardson è stato fondamentale quando il Montpellier ha vinto il titolo nel 2018 e il mancino farà del suo meglio per aiutare il Barça a mantenere la corona.

3 – Emil Jakobsen (Flensburg da GOG)

Dopo aver scatenato il caos nell’European League la scorsa stagione, finendo come capocannoniere della competizione con 111 gol, Emil Jakobsen sta tornando in vetta alla classifica. Come molti giovani talenti danesi promettenti prima di lui, il 23enne ha scelto di unirsi a Flensburg, al confine danese, per la sua prima esperienza all’estero. Dopo aver impressionato in patria e all’estero la scorsa stagione, tieni d’occhio i numeri di Jakobsen la prossima stagione.

2 – Aron Palmarsson (Aalborg dal Barça)

Dopo quattro anni a Barcellona, ​​quest’estate Aron Palmarsson scoprirà un nuovo paese: la Danimarca. Il difensore centrale islandese è la figura più conosciuta tra gli acquisti dell’Aalborg, anche se Jesper Nielsen e Kristian Björnsen sono apparsi tra i volti nuovi quando la squadra ha iniziato ad allenarsi la scorsa settimana. A 31 anni Palmarsson resta uno di quei giocatori che possono cambiare il corso di una partita… o anche di una competizione.

1 – Dylan Nahi (Kielce dal PSG)

Dopo sei stagioni, il ventunenne Dylan Nahi era in lacrime quando si è trattato di salutare i suoi fan lo scorso giugno. Il miglior giovane giocatore della EHF Champions League della scorsa stagione si unirà a Kielce per una nuova avventura nella sua giovane carriera. Il giocatore più giovane a vestire la maglia della nazionale francese è stato il miglior giocatore del PSG la scorsa stagione in Champions League e non dovrebbe temere l’ignoto, soprattutto dopo la stagione stellare che ha avuto nel 2020/21. Se Nahi riuscirà a giocare al livello della scorsa stagione, Kielce guadagnerà enormemente dal suo arrivo.

Questo contenuto è solo per la consultazione!