LA PALLA DI TOKYO NON VA!

Articolo pubblicato sul sito WEB “nrk.no” il 5 agosto 2021.

La redazione del portale NRK ha riportato l’insoddisfazione delle giocatrici di pallamano e dell’allenatore della squadra nazionale norvegese nei riguardi dei palloni utilizzati alle Olimpiadi di Tokyo e ha richiesto spiegazioni all’IHF e all’azienda produttrice di palloni “Molten”.

La risposta della Federazione internazionale di pallamano afferma che la palla utilizzata nei Giochi di Tokyo è identica come qualità a quella delle Olimpiadi di Rio. Solo il “design” è diverso. E questi palloni di gioco sono fatti per essere usati con la pece.

Si aggiunge che le palle che non richiedono ulteriore lubrificazione adesiva, sono in fase di sviluppo e non sono ancora pronte per l’uso in tornei di livello come le Olimpiadi.

Molten ha anche confermato che i palloni a Tokyo sono identici a quelli utilizzati nelle Olimpiadi del 2016 e negli ultimi campionati del mondo, riporta nrk.no.

A volte la palla ha reagito diversamente nell’arena di pallamano di Tokyo rispetto a ciò a cui i giocatori sono abituati. L’atleta Camilla Herrem ha detto che la palla girava e rotolava in un modo insolito.

E nel quarto di finale contro l’Ungheria, i commentatori di NRK hanno reagito al fatto che la palla si è fermata completamente in diverse occasioni ed è rimasta incollata al pavimento.

Lo conferma anche Stine Bredal Oftedal, la sola responsabile di cinque errori tecnici.

“Ho faticato un po’ con la palla oggi. Mi chiedo se è stato il caldo e abbiamo avuto dei grumi di colla o cose del genere. Non voglio davvero incolpare nulla, ma abbiamo subito notato che non reagiva al pavimento e abbiamo faticato a farla rimbalzare” ha detto il capitano norvegese.

Il manager della squadra nazionale Thorir Hergeirsson afferma che il pallone olimpico è stato in pratica sviluppato per essere utilizzato senza colla e che crea problemi. Soprattutto con l’alta umidità presente a Tokyo.

“L’uso di adesivi aumenta ogni anno. Nel 2021, loro (n.d.r. IHF) stanno cercando di realizzare palloni che non utilizzino la colla, ma è impensabile per i migliori giocatori, ecco perchè si sono rivolti alla federazione” afferma Thorir Hergeirsson dopo che NRK ha trattato l’argomento alla conferenza stampa il giorno prima della semifinali olimpiche.

Come credere a Babbo Natale

Le reazioni sono state molte quando il presidente dell’International Handball Federation (IHF), Hassan Moustafa, già nel 2016 disseo che voleva una pallamano senza colla. Vuole che i giocatori utilizzino un pallone autoadesivo come quello delle Olimpiadi, senza prodotti che si sporcano in superficie.

Ma la pallamano completamente senza colla, secondo Hergeirsson, è impossibile da praticare.

“Penso che sia come credere a Babbo Natale, ma ce ne sono alcuni che lo fanno. La colla diventa parte della pallamano allo stesso modo degli strumenti di altri sport. Le palle sono molto diverse ora rispetto a qualche anno fa” dice Hergeirsson a NRK.

Influenza il contrattacco

A Stine Skogrand viene anche chiesto se è d’accordo con Hergeirsson che la pallamano con pallone aderente è come credere a Babbo Natale, e risponde “sì”.

L’esperto Herrem, che ha segnato solo undici gol in sei partite olimpiche, afferma che questa palla controversa ha influenzato il gioco. Da parte sua, ci sono stati meno contrattacchi e neanche un solo tiro nella prima partita.

Questo contenuto è solo per la consultazione!