SVEZIA ORO!

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’EHF l’11 luglio 2021

Partita per la medaglia d’oro (EURO Beach Handball maschile Under 17)
Spagna 1:2 Svezia (30:21, 26:27, 18:19)

Il portiere svedese Oscar Johannson è stato l’eroe in quanto le sue due parate nei drammatici “shootout” hanno aiutato la Svezia a vincere il suo primo titolo EHF Beach Handball EURO.

In una delle finali più incredibili della storia recente, gli svedesi, al loro primo torneo a livello junior, hanno reagito dopo aver perso il primo set contro la Spagna, vincendo l’oro con una prestazione a mozzafiato.

La Spagna, alla ricerca del terzo titolo maschile junior, ha conquistato il primo set comodamente con nove punti di differenza, impedendo al capocannoniere del torneo, lo svedese Victor Paldanius, di aumentare il suo bottino.

Ma il dramma è iniziato in un secondo set che sembrava essere diretto verso la Svezia in quanto quest’ultima era in vantaggio di sei punti. La Spagna, tuttavia, è arrivata a meno di due punti a 20 secondi dalla fine e poi ha completato la rimonta quando Joaquin Varo Gallardo ha pareggiato a soli quattro secondi dalla fine.

Quel gol ha portato il secondo set a un ulteriore tempo per il “golden goal” e, dopo che la Svezia ha assicurato la palla del tiro d’inizio, Paldanius ha segnato il punto necessario per portare la partita agli “shootout”.

In seguito c’è stata una notevole lotta per la medaglia d’oro poiché entrambe le parti, in continuazione, realizzavano due punti. Dopo 16 punti perfetti per ogni squadra, la Svezia è stata la prima a fallire. Tuttavia, questo è stato lo spunto per Johansson per negare alla Spagna la possibilità di vincere il titolo.

Tornato a 18 punti ciascuno negli “shootout”, Johansson ha poi rievocato Superman con un’altra brillante parata in tuffo per far pendere la bilancia a favore degli svedesi.

È stato quindi lasciato il gol finale a Paldanius per completare adeguatamente il lavoro, il giovane svedese che ha mantenuto il coraggio di trovare l’obiettivo per dare alla Svezia una vittoria storica e memorabile.

L’Ucraina conquista il terzo posto

Nel match per la medaglia di bronzo è stata l’Ucraina a vincere, battendo la Croazia in due set (24:21, 16:12).

L’impresa degli ucraini è stata ancora più notevole dato che avevano perso quattro partite in totale durante il torneo (una nel turno preliminare, due nel turno principale e la loro semifinale) prima di assicurarsi un posto sul podio.

La Croazia, la cui squadra under 17 ha vinto la medaglia d’oro due anni fa, si è dovuta accontentare del quarto posto.

Classifica finale maschile

1. Svezia, 2. Spagna, 3. Ucraina, 4. Croazia, 5. Germania, 6. Russia, 7. Francia, 8. Polonia, 9. Repubblica Ceca, 10. Paesi Bassi, 11. Ungheria, 12. Romania, 13 Grecia, 14. Slovenia, 15. Bulgaria.

Squadra All-Star

Fair Play Squadra: Romania
Miglior portiere: Antonio Kranjcevic (Croazia)
Miglior difensore: Oscar Johannson (Svezia)
Capocannoniere: Victor Paldanius (131 punti)
MVP: Joaquin Varo Gallardo (Spagna)

Questo contenuto è solo per la consultazione!