BARÇA CAMPEÒN

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’EHF il 14 giugno 2021

È calato il sipario sulla stagione EHF Champions League Men 2020/21, che ha visto il Barça battere l’Aalborg Håndbold nella finale dell’EHF FINAL4 di ieri alzando il trofeo per la prima volta dal 2015.
Mentre i favoriti hanno finito per vincere il titolo, la stagione ha prodotto una manciata di trame su cui vale la pena riflettere.
Stagione perfetta per il Barça
Il detto ‘talvolta vinci, qualche volta perdi’ non vale per il Barça in questa stagione. La scorsa stagione, ha perso solo la prima partita (apertura della fase a gironi contro MOL-Pick Szeged) e l’ultima (finale contro THW Kiel), in questa stagione sono rimasti perfetti per tutta il loro percorso. Non può andare meglio di così. L’RK Celje Pivovarna Laško è stata l’unica squadra in questa stagione a limitare la sconfitta a un solo gol, la maggior parte degli avversari è stata schiacciata perché non riusciva a trovare una soluzione per fermare il suo folle attacco, che ha segnato più di 40 gol in cinque occasioni. Anche alla EHF FINAL4, dove il Barça aveva faticato nella passata stagione, questa volta ha mantenuto la calma. Mai era successo prima di vincere tutte le partite in una singola stagione di EHF Champions League. L’asticella è molto alta ora.
Aalborg, la sorpresa di questa stagione
Pochi pensavano che la squadra di Aalborg sarebbe arrivata ​​fino alla finale quando la stagione è iniziata a settembre. “Ti avrei detto che eri un pazzo se me lo avessi detto”, ha detto René Antonsen dopo la finale. Eppure, lo ha fatto, aumentando la fiducia partita dopo partita. Il punto di svolta è stato probabilmente quando ha sconfitto il Telekom Veszprém HC in Ungheria in una partita del girone a fine novembre. Qualsiasi squadra in grado di fare ciò, può iniziare a cercare le stelle. E con i loro grandi nomi in arrivo questa e la prossima estate, tra cui Aron Palmarsson, Jesper Nielsen e Mikkel Hansen, la prossima visita di Aalborg all’arena LANXESS non sarà più considerata una grande sorpresa.
Il PSG deve accontentarsi ancora una volta del terzo posto
Sembra che il PSG si sia iscritto al terzo posto negli eventi EHF FINAL4. Per la quarta volta in cinque trasferte, i francesi hanno perso la semifinale, ma hanno vinto la gara di piazzamento per 3/4. E l’unica volta che hanno vinto la semifinale, sono inciampati in finale, nel 2017 contro il Vardar. E il 2021 non ha fatto eccezione, il che ha lasciato la loro stella danese Mikkel Hansen ancora alla ricerca del suo primo trofeo della EHF Champions League nonostante sette presenze alla EHF FINAL4 nella sua carriera. Con un roster che dovrebbe rimanere più o meno lo stesso per la prossima stagione, il PSG avrà solo un altro tentativo nel 2021/22.

Questo contenuto è solo per la consultazione!