INIZIA LA CORSA ALL’EHF EURO 2022

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’EHF il 2 giugno 2021
La corsa per l’EHF EURO 2022 femminile inizierà questa settimana quando 11 squadre si sfideranno nella fase 1 delle qualificazioni sulla strada per la fase finale del torneo in Slovenia, Macedonia del Nord e Montenegro. Sono in palio tre posti nella fase 2 delle qualificazioni, che verranno decisi attraverso i tornei di prequalificazione che si terranno in Kosovo, Grecia e Isole Faroe.
Tutte le partite saranno trasmesse in streaming sulla piattaforma gratuita con registrazione dell’EHF (EHFTV.com).

  • La fase 1 delle qualificazioni vede 11 squadre divise in tre gironi all’italiana, con due gironi da quattro squadre e uno da tre; le prime classificate di ciascuna passeranno alla fase 2;
  • il gruppo A, che gioca a Prishtina, comprende Portogallo, Kosovo, Lussemburgo e Cipro, con partite che si giocheranno giovedì, venerdì e sabato;
  • il girone B vede Grecia, Italia, Bosnia ed Erzegovina e Lettonia contendersi il diritto alla qualificazione; giocheranno a Veria con le partite di venerdì, sabato e domenica;
  • Isole Faroe, Israele e Finlandia giocheranno nel girone B a Torshavn, anche venerdì, sabato e domenica;
  • le squadre qualificate si uniranno ad altre 21 squadre già inserite nei rispettivi gironi della fase 2, con apertura prevista per ottobre 2021. Da lì, 12 squadre passeranno alla fase finale, unendosi ai paesi ospitanti direttamente qualificati (Slovenia, Macedonia del Nord e Montenegro) e i campioni in carica della Norvegia.

Cinque squadre mirano ad andare avanti per la prima volta
Per cinque squadre, le qualificazioni della fase 1 di EHF EURO 2022 rappresentano l’occasione per entrare nella storia: Lussemburgo, Cipro, Bosnia ed Erzegovina, Lettonia e Israele non hanno mai superato questa fase e raggiunto la fase 2 in precedenza.
Per Cipro, è la prima partecipazione alle qualificazioni a EURO dall’anno in cui la competizione è stata lanciata, nel 1994. Da allora, la maggior parte della loro esperienza internazionale è stata acquisita nel Challenge Trophy, oltre a una qualificazione al Campionato mondiale di fase 1 nell’edizione del 2011.
Di tutte le squadre partecipanti a questa fase, le Isole Faroe, il Portogallo, il Kosovo, la Grecia e l’Italia hanno raggiunto la fase 2 nel percorso verso l’EHF EURO 2020. Il Portogallo è l’unica squadra nella fase 1 ad aver raggiunto la fase finale del torneo, piazzandosi 16° nel 2008 in Macedonia del Nord

Questo contenuto è solo per la consultazione!