DICHIARAZIONE IHF SULLE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE IHF PRC

Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 26 maggio 2021
A seguito della decisione del Comitato Esecutivo di escludere il Presidente della Commissione delle Regole di Gioco e degli Arbitri dell’IHF, Ramón Gallego, dai tornei olimpici di pallamano di Tokyo 2020, lo stesso Gallego ha presentato le sue dimissioni dalla sua posizione.
Come di consueto all’interno delle Federazioni Internazionali, ogni parte interessata e organo della International Handball Federation (IHF) è soggetto a supervisione. Le Commissioni IHF, ad esempio, sono supervisionate dal Comitato Esecutivo IHF ai sensi dell’articolo 15.3.1, punto 4 dello Statuto IHF.
Secondo la prassi abituale e in conformità con gli articoli 19.6.4 e 19.6.8 dello Statuto IHF, la Commissione IHF di organizzazione e competizione (COC) e la Commissione delle regole di gioco e degli arbitri (PRC) dell’IHF presentano le loro proposte di nomina di funzionari e arbitri per i prossimi eventi IHF al Comitato Esecutivo IHF per l’approvazione, considerando che il Comitato Esecutivo ha il diritto di richiedere modifiche alle nomine, se applicabile. Successivamente, il Presidente della RPC è libero di nominare le coppie arbitri per le rispettive partite degli eventi IHF interessati.
Nella sua qualità di Presidente del Comitato Esecutivo, il Presidente dell’IHF Dr Hassan Moustafa ha informato e consigliato in diverse occasioni il Presidente della PRC di non designare coppie di arbitri appartenenti alle stesse aree geografiche delle squadre interessate nelle gare, con l’obiettivo non solo di garantire la neutralità (nonostante la fiducia di IHF nella neutralità di tutti gli arbitri IHF), ma anche per evitare critiche, reclami o argomenti sugli arbitri e/o l’IHF. L’istruzione non era limitata a una particolare regione, poiché ad esempio al presidente della PRC è stato consigliato di non nominare arbitri arabi per le partite delle squadre arabe, principalmente per proteggere gli arbitri dalle critiche del pubblico o dei media dopo la partita nonostante la loro neutralità per tutta la partita. Inoltre, coinvolgere coppie di arbitri della stessa regione potrebbe portare a vantaggi per una squadra che parla la stessa lingua. Tale impatto sui giocatori dovrebbe essere evitato.La nomina di una coppia di arbitri norvegesi per la partita del turno preliminare Svezia-Egitto, giocata il 18 gennaio 2021 durante il Campionato mondiale maschile IHF in Egitto, è stata fortemente criticata dal pubblico e dai media. Pertanto, l’IHF si è rivolta al presidente della PRC per ricordargli nuovamente di prendere in considerazione le suddette istruzioni, che ha ignorato ancora una volta nominando la coppia di arbitri danesi per la partita Norvegia-Romania, giocata il 20 marzo 2021 durante il torneo di qualificazione olimpica femminile IHF in Montenegro . Il presidente della Federazione rumena di pallamano, con lettera ufficiale del 29 marzo 2021, si è lamentato con l’IHF della nomina dell’arbitro. Ha dichiarato, tra gli altri, che “la designazione di un paio di arbitri dalla Danimarca ad una partita in cui una delle squadre è la Norvegia è stato sfortunata e poco ispirata.

“Durante la partita Argentina contro Spagna, giocata il 21 marzo 2021 nell’ambito del Torneo di qualificazione olimpica femminile IHF in Spagna, che è stato diretta dalla coppia di arbitri uruguaiani e alla cui visione ha partecipato, tra gli altri, il Ministro dello sport spagnolo, diverse decisioni prese dai direttori di gara sono state criticate dai partecipanti. Nelle finali dei principali eventi IHF, il presidente della PRC si consultava con il presidente del COC sulla nomina degli arbitri. Tuttavia, al Campionato mondiale IHF maschile del 2021 in Egitto, il presidente della PRC ha deciso, senza alcuna consultazione, di nominare la coppia di arbitri spagnoli per dirigere la partita finale.

Secondo la prassi abituale, le candidature degli arbitri per gli eventi IHF sono limitate a una coppia per Federazione Nazionale. Tuttavia, il presidente della PRC ha insistito per nominare due coppie arbitri dalla Spagna per il campionato mondiale maschile IHF 2021 in Egitto. Anche dopo l’osservazione del Presidente dell’IHF di evitare di nominare due coppie di una Federazione Nazionale per garantire la diversità e un’equa distribuzione tra le Federazioni Nazionali, il Presidente della PRC ha nuovamente proposto di nominare due coppie arbitri dalla Spagna per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 nonostante la disponibilità di altri arbitri IHF di primo livello.

Nel marzo 2021, l’IHF si è rivolto al presidente della PRC chiedendo le sue spiegazioni sugli incidenti di cui sopra. Tuttavia, il suo intervento non ha giustificato le sue decisioni in termini di nomina degli arbitri. Inoltre, il presidente della PRC ha creato un conflitto costante con la Federazione europea di pallamano (EHF), che ha costretto sia IHF che EHF a convocare riunioni reciproche per risolvere i problemi attraverso la mediazione dei loro presidenti. A causa delle differenze di opinione del presidente della PRC con Dragan Nachevski, membro della IHF PRC, il presidente della PRC non ha considerato l’arbitro di alto livello IHF Gjorgji Nachevski (figlio di Dragan Nachevski) nelle sue designazioni iniziali per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Successivamente, il presidente della PRC si è scusato per il suo comportamento inappropriato e ha nominato Gjorgji Nachevski per l’evento menzionato.

Il 20 aprile 2021, il Comitato Esecutivo dell’IHF ha organizzato una videochiamata per discutere i suddetti incidenti verificatisi nei recenti eventi IHF in termini di nomine degli arbitri, come deciso dal Presidente della PRC. Il Comitato Esecutivo ha considerato l’importanza di evitare qualsiasi critica, reclamo o argomento in merito alle nomine degli arbitri al fine di proteggere l’immagine dell’IHF, e all’unanimità ha deciso di non includere il presidente della PRC Ramón Gallego nell’elenco dei candidati IHF per i tornei olimpici di pallamano a i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. La decisione del Comitato Esecutivo non ha riguardato altre responsabilità in relazione alla posizione di Ramón Gallego come Presidente dell’IHF PRC.

Tuttavia, con lettera ufficiale datata 25 maggio 2021, Ramón Gallego si è dimesso da tutte le responsabilità in relazione alla sua posizione di presidente dell’IHF PRC. Le dimissioni di Ramón Gallego saranno sottoposte al Consiglio IHF nella sua prossima riunione.Uno dei doveri dell’IHF è proteggere i migliori interessi di tutte le parti interessate dell’IHF, tenendo in considerazione l’enorme investimento fatto dalle Federazioni Nazionali nella preparazione delle loro squadre nazionali. Pertanto, l’IHF è sempre pronta a condurre tutte le partite degli eventi IHF al massimo livello evitando critiche, reclami o argomenti di sorta.Il contenuto della lettera di dimissioni di Ramón Gallego, da lui stesso divulgata al pubblico, non è accettabile. Il presidente dell’IHF era dell’opinione che Ramón Gallego avesse commesso solo errori umani, il che, tuttavia, non ha avuto riflessi sulla sua scelta di dimettersi. L’IHF desidera ringraziare tutti i suoi organi, incluso il Presidente IHF, che hanno continuamente offerto il loro sostegno a Ramón Gallego, anche prima che fosse eletto Presidente della PRC.

Allo stesso tempo, l’IHF ringrazia tutti gli arbitri IHF per le loro prestazioni di alto livello negli eventi di pallamano e spera di continuare la buona collaborazione basata sulla fiducia reciproca.

Questo contenuto è solo per la consultazione!