IL BOSS EUROPEO DELLA PALLAMANO


Intervista pubblicata sul sito WEB “mannheimer-morgen.de” il 21 maggio 2021


L’EHF aveva sperato in un potenziamento della European League, la competizione precedente è stata dominata dai club tedeschi. Ma ora ci sono di nuovo tre squadre di Bundesliga in semifinale.

Wiederer: Questo non mi sorprende. La Bundesliga è il campionato più forte del mondo. Soprattutto in termini di numeri. E in termini di qualità, ci sono diverse squadre in Germania, rispetto alle due squadre che hanno diritto, che potrebbero giocare in Champions League. Diamo un’occhiata al Rhein-Neckar Löwen, al Füchse Berlin e all’SC Magdeburg. Quando guardo i giocatori di queste squadre, ci sono altri tre club oltre a THW Kiel e SG Flensburg-Handewitt che potrebbero giocare in Champions League a causa del loro livello tecnico/sportivo. È un po’ come la Premier League inglese nel calcio. Non solo quattro squadre, ma anche le prime sei potrebbero tranquillamente giocare in Champions League.

Allora perché non dai alla Bundesliga più posti in Champions League?

Wiederer: In termini di sport, il Löwen, il Berlino o il Magdeburgo sarebbero una risorsa, ma non dobbiamo parlarne. Una Champions League di calcio con sei squadre inglesi farebbe bene al prodotto? Non la penso così. È un’eterna sfida per l’Unione europea del calcio (UEFA) affrontare la pressione dei grandi club, le aspettative dei campionati forti e la considerazione per le federazioni nazionali più piccole. È un atto di equilibrio tanto quanto lo è da noi. Abbiamo 16 partecipanti alla Champions League. E non possiamo dare un quarto dei posti di partenza alla Germania.

Perchè no?

Wiederer: Come EHF, dobbiamo tenere d’occhio la pallamano in tutta Europa. E alla fine – e sono felice di ammetterlo onestamente – si tratta anche di non restringere inutilmente ed escludere altri mercati dall’inizio. Perché se dovessimo aggiungere una terza o una quarta squadra tedesca, probabilmente dovremmo escludere completamente un’altra nazione dalla Champions League.

Come si può risolvere questo problema?

Wiederer: Ci possono essere più squadre tedesche in Champions League solo se aumentiamo il numero di club nella competizione. Ma sappiamo dal passato a quali problemi questo porta. Quindi ci sarebbero di nuovo difficoltà a trovare abbastanza date per giocare. Soprattutto per la presenza della Bundesliga tedesca. Tuttavia, ogni anno ci occupiamo della questione di quante squadre di una nazione abbiano senso in una competizione.

Nel calcio, la Super League è nata – anche se brevemente – al di fuori delle responsabilità e dell’organizzazione della UEFA. Questo è stato discusso nella pallamano alcuni anni fa. Temi questo scenario?

Wiederer: questo argomento è stato affrontato. Penso che una Super League nella pallamano sia fuori discussione.

Perché?

Wiederer: Siamo in uno scambio aperto e positivo con tutti i migliori club. E sono sicuro che se chiedi ai rappresentanti del club, lo confermeranno. C’è un grande accordo sul fatto che l’attuale costellazione sia quella giusta per i club e anche per le nazionali. Tutti i club conoscono l’importanza delle squadre nazionali, sono la forza trainante.

Da dove viene questa unione d’intenti?

Wiederer: Abbiamo imparato da altri sport. Quello che è successo nel basket quando è stata fondata l’Eurolega è stata una lezione per noi. Sono stati commessi molti errori strategici e ora ci sono diverse competizioni europee di basket di diversi organizzatori. Non credo che nessuno sia contento di questa combinazione, ad eccezione di coloro che ci guadagnano da vivere.

Questo contenuto è solo per la consultazione!