ARBITRI E SALUTE


Articolo pubblicato sul sito WEB dell’EHF il 20 aprile 2021

Uno studio condotto tra gli arbitri di pallamano ungheresi, ha richiamato l’attenzione sull’importanza dello screening cardiaco negli arbitri di pallamano d’élite.
I risultati del rapporto evidenziano che il passaggio importante per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, chiamate anche malattie coronariche (CAD), è la gestione dei comportamenti salutari e dei fattori di rischio, come la qualità della dieta, l’attività fisica, il fumo, l’indice di massa corporea (BMI), pressione sanguigna, colesterolo totale o glicemia.
Il rapporto, condotto dalla Federazione ungherese di pallamano, rivela che, durante una partita di pallamano, il sistema cardiovascolare è pesantemente tartassato e sottolinea il fatto che gli arbitri devono essere attenti al loro livello di forma fisica in modo che la fatica non pregiudichi il loro processo decisionale.
“Gli arbitri hanno molte responsabilità, il loro compito non è solo quello di garantire il rispetto delle regole del gioco in modo coerente, ma anche di prendere parte attiva nel plasmare il gioco. In tal senso, una buona condizione fisica può essere decisiva per lo sviluppo del gioco”, prosegue il rapporto.

Questo contenuto è solo per la consultazione!