Articolo pubblicato sul sito WEB dell’agenzia di stampa “KIODO NEWS” il 15 aprile 2021

Il membro n.2 del Partito Liberal Democratico al governo giapponese ha detto giovedì che l’annullamento delle Olimpiadi di Tokyo potrebbe essere un’opzione se la situazione COVID-19 peggiorasse, sottolineando le sfide che si stanno portando avanti in mezzo a una recrudescenza di infezioni a meno di 100 giorni dalla fine.
“Se diventasse impossibile, allora i Giochi dovrebbero essere annullati”, ha detto il segretario generale del LDP, Toshihiro Nikai, durante la registrazione di un programma televisivo. “Qual è lo scopo delle Olimpiadi se è responsabile della diffusione delle infezioni? Dovremo prendere una decisione a quel punto”.
È estremamente raro che un alto funzionario giapponese accenni alla possibilità di annullare le Olimpiadi e le Paralimpiadi. Il primo ministro Yoshihide Suga ha promesso di organizzare giochi “sicuri e protetti”, dicendo che serviranno come simbolo del trionfo dell’umanità sulla pandemia.
Nikai ha anche detto che ospitare i giochi è una “grande opportunità” per il Giappone e gli sforzi dovrebbero continuare per assicurarne il successo con il sostegno del pubblico.
Taro Kono, il ministro incaricato del lancio del vaccino in Giappone, ha detto in un altro programma televisivo che i giochi si terranno “in ogni modo possibile”, possibilmente senza spettatori.
I casi di coronavirus in Giappone sono aumentati dopo che lo stato di emergenza è stato completamente revocato il mese scorso; ora le restrizioni sono più severe, per esempio orari di lavoro più brevi per ristoranti e bar, e in vigore per Tokyo e molte altre prefetture.
Osaka, l’epicentro dell’attuale ondata di infezioni, ha segnalato mercoledì 1.130 nuovi casi giornalieri recenti, pari a oltre un quarto del totale nazionale.
A seguito dei commenti di Nikai, i legislatori dell’opposizione hanno chiesto al governo e al partito LDP di intensificare le discussioni sull’opportunità di andare avanti con le Olimpiadi.
“Guardando la situazione attuale, sarebbe difficile considerare le Olimpiadi come la prova che l’umanità ha sconfitto il coronavirus”, ha detto Jun Azumi, capo degli affari parlamentari del Partito democratico costituzionale del Giappone.
“(Le osservazioni di Nikai) sono un’opportunità per ognuno di noi di considerare seriamente se spingere in avanti verso i giochi”, ha detto durante una riunione del partito.
Kenta Izumi, il capo delle politiche del CDPJ, ha affermato che l’annullamento delle Olimpiadi avrebbe un impatto non solo sugli atleti e sul personale, ma anche sugli operatori sanitari e sulle imprese, e ha chiesto che venga presa una decisione rapida.
“L’importante è creare un ambiente in cui si possa pianificare il futuro senza doversi preoccupare”, ha detto in una conferenza stampa.
Nikai in seguito ha minimizzato i suoi commenti, dicendo che la decisione di annullare spetta agli organizzatori e che l’LDP rimane impegnato a supportare i giochi organizzati in modo sicuro e protetto.
“Quello che volevo dire era che se mi chiedessi se le Olimpiadi e le Paralimpiadi dovessero tenersi qualunque cosa accada, direi di no”, ha detto in un comunicato.
L’opinione pubblica è fermamente contraria ad andare avanti con i giochi posticipati, con il 39,2% degli intervistati in un recente sondaggio di Kyodo News che afferma che dovrebbero essere cancellati e il 32,8% che afferma che dovrebbero essere riprogrammati.

Questo contenuto è solo per la consultazione!