PHILIPPE BANA: “SIAMO PRONTI A SPOGLIARCI PER I NOSTRI CLUB”


Articolo pubblicato sul quotidiano “L’Equipe” l’8 marzo 2021

Philippe Bana, presidente della Federazione francese di pallamano, spiega perché venerdì scorso l’organo di governo dell’ente ha votato un piano di ripresa di 12 milioni di euro per i suoi club.


“Perché questo piano di 12 M € votato venerdì scorso dall’ufficio di direzione della FFHB?
Per ricominciare a giocare a pallamano! Vogliamo correre dei rischi per i nostri club e per i nostri tesserati. La Federazione si troverà quindi in difficoltà e presenterà un budget in deficit di almeno 5 M € per l’anno 2021 (su un budget complessivo di 25 M €). È un grosso rischio ma lo facciamo perché vogliamo spogliarci per i club. Questo è l’anno della solidarietà e sottolineo che questo piano è stato votato all’unanimità.


Cosa farai concretamente?
Dei 12 milioni di euro, 5 milioni di euro saranno destinati a integrare le misure statali. Ad esempio, il livello di disoccupazione non è preoccupante, ma l’80% dei nostri club non ha dipendenti. Non hanno lavorato? Beh, la Federazione presterà o darà a seconda delle esigenze, club per club. Una commissione si è già riunita e continuerà a farlo per esaminare le esigenze e donare o prestare denaro ai club per mantenere il passo. Anche la loro quota di iscrizione alle competizioni agonistiche sarà finanziata per oltre 1 milione di euro.


Cosa è previsto per i tesserati?
La FFHB renderà il tesseramento gratuito per tutti i nostri tesserati che lo rinnoveranno nella prossima stagione. L’idea è di dire loro: tornate! Vogliamo riproporre e mantenere i 350.000 tesserati che erano presenti quest’anno. E poi, a settembre, sia l’Eliseo che il ministro dello Sport ci hanno promesso una straordinaria campagna di comunicazione, come quelle fatte contro l’uso del tabacco. L’idea è di sensibilizzare i francesi al ritorno allo sport.


“La nostra idea è di riprendere a giocare a maggio, giugno, luglio”


Cosa prevedi entro settembre?
La nostra idea è di ricominciare a maggio, giugno, luglio perché sentiamo che l’attività può riprendere, quindi vogliamo riattivare le nostre buone pratiche. Abbiamo interrotto le nostre gare amatoriali ufficiali ma organizzeremo invece nuovi tornei, come baby hand, hand 4, beach handball, handfit. Abbiamo anche firmato un piano con il Ministero dell’Istruzione Nazionale e dello Sport in modo che i nostri club entrino nelle scuole e che gli allenatori siano co-educatori con gli insegnanti di educazione fisica.


Cosa è previsto per supportare leader e volontari?
Stiamo creando molti servizi per i club, vogliamo che vadano avanti. Li metteremo in rete, forniremo loro contenuti, li aiuteremo a migliorare la contabilità, ecc. Abbiamo firmato per questo con aziende specializzate (My Coach, Be Sport, Helloasso, Sponso +). Finanzieremo anche l’apprendimento in modo significativo e metteremo in atto, a partire dal 25 marzo, un piano di formazione per spiegare ai club come ottenere aiuti e come funzioneranno le nuove attività.


Dove prenderai i soldi?

Dei 12 M € del piano globale, la Federazione ha già preso 5 M € tramite un prestito garantito dallo Stato (PGE) e i 7 M € rimanenti li finanzieremo noi stessi o con un prestito o attingendo alle nostre riserve. La posta in gioco è investire per riavviare l’attività e, ripeto, per far tornare la gente.”

Questo contenuto è solo per la consultazione!