Michelmann incoraggia la pallamano all’aperto per i bambini


Articolo pubblicato sulla rivista WEB “Handball World” il 4 marzo 2021

Preoccupato per i giovani, Andreas Michelmann, presidente della Federazione tedesca di pallamano, ha suggerito un ritorno alle radici di questa disciplina, considerando le restrizioni in corso sugli sport indoor dovute al COVID-19, e ha suggerito l’allenamento all’aperto per la pallamano dei bambini.


“Dobbiamo prevedere che dovremo stare di più all’aria aperta nel prossimo futuro. Lo ipotizziamo tenendo conto di quanto accaduto negli ultimi decenni. Semplicemente non ci siamo più abituati, ma ora dobbiamo farlo in modo che altri sport non prendano i nostri bambini”, ha detto giovedì il presidente della Federazione di pallamano a un’agenzia di stampa tedesca. “Dobbiamo tornare ad allenarci all’aperto con i bambini, anche per le gare. Perché non dovremmo fare tornei su campi più piccoli? È molto meglio rispetto al fatto di stare a casa”, ha continuato Michelmann.

Malgrado il blocco dello sport giovanile e amatoriale, che si applicherà alla pallamano per qualche tempo, e nonostante le risoluzioni dei governi federale e statale per una graduale e lenta ripresa nello sport, Michelmann suggerisce una maggiore necessità di azione. “Il calcio si avvicina ai bambini e dice: vieni da noi, puoi giocare all’aperto. Non dovrebbe accadere. Dobbiamo reagire”, ha sottolineato Michelmann.

Il cancelliere Angela Merkel (CDU) e i referenti locali hanno deciso mercoledì sera dopo un aspro dibattito di aprire lentamente allo sport. A seconda dei valori di incidenza regionale, gli stati federali possono quindi prevedere sport all’aria aperta senza contatto in piccoli gruppi con un massimo di dieci persone come prima misura a partire dall’8 marzo.

Un ritorno degli spettatori non è ancora in agenda. Tuttavia, il presidente della Lega Uwe Schwenker si sente tranquillizzato. “La dichiarazione più importante delle ultime 48 ore è stata che il tetto di aiuti per i club è stato aumentato in modo sostanziale da 800.000 euro a 1,8 milioni di euro e il periodo del pacchetto di aiuti è stato esteso dal 30 giugno al 31 dicembre 2021”, ha detto Swivel. “Da un punto di vista economico, questo è di fondamentale importanza per la prima e la seconda divisione di pallamano”.

Questo contenuto è solo per la consultazione!