Problemi nelle qualificazioni femminili per le Olimpiadi


Articolo pubblicato sul sito WEB “https://24rakomet.mk/” il 23 febbraio 2020


Il torneo di qualificazione femminile per le Olimpiadi di Tokyo che si terrà in Montenegro dal 19 al 21 marzo è rimasto senza una delle partecipanti; quindi Montenegro, Norvegia e Romania stanno ora aspettando che l’IHF nomini la squadra che incontreranno nel gruppo.
Il Kazakistan, che faceva parte di questo gruppo come rappresentante dell’Asia, è stato trasferito al Gruppo 2 al posto della Cina e ora non si sa ancora se il posto rimasto vuoto nel Gruppo 3 sarà preso da Hong Kong o dalla Thailandia o forse da una squadra europea.
Dato che manca meno di un mese, ora è difficile trovare un sostituto adeguato; la domanda è: quale nazionale dall’Asia potrebbe rispondere all’appello e arrivare in Europa per far parte di queste qualifiche? L’incertezza rimane, ma l’IHF dovrà prendere una decisione rapidamente.
Resta da vedere, ovviamente, se una nazionale europea può essere di supporto alla soluzione del problema, e qui ci sono Germania e Danimarca, le due squadre che sono rimaste senza un posto nelle qualificazioni. Entrambe erano dietro ai migliori sia della Coppa del Mondo che dell’Europeo, ma la loro posizione è diversa.
I tedeschi si sono piazzati meglio ai Mondiali 2019, che hanno rappresentato anche un biglietto per la qualificazione, mentre la Danimarca ha ottenuto una posizione più alta in classifica agli Europei 2018. Quindi, ciascuno di questi due paesi potrebbe essere una soluzione per prendere un posto nel Gruppo 3 e completare il gruppo in cui si trovano Montenegro, Norvegia e Romania.
Questo è il concentramento più problematico finora. Per quanto riguarda gli altri concentramenti, il Gruppo 1 si gioca in Spagna, e oltre alle padrone di casa ci sono anche Svezia, Argentina e Senegal. L’Ungheria ospita il Gruppo 2, che ora include Russia, Serbia e Kazakistan.

Questo contenuto è solo per la consultazione!