SNOW HANDBALL IN ROMANIA

Articolo pubblicato sul sito WEB della IHF il 17 febbraio 2021

La pallamano si può giocare ovunque, o almeno questo è il motto degli organizzatori del Baia Mare Beach Handball Challenge.

Mentre il beach handball si è ormai affermato in molti paesi, solo poche nazioni hanno fatto il passo nella direzione opposta, giocando a pallamano sulla neve.

Lo scorso fine settimana, nove squadre provenienti da Romania e Ucraina hanno messo alla prova il loro coraggio sulla neve soffice nella località rumena di Suior, vicino a Baia Mare, in una competizione di pallamano sulla neve, la Baia Mare Snow Handball Challenge.

“La spiaggia dalle montagne” è stata l’idea di base, in quanto gli organizzatori hanno fatto del loro meglio per garantire una competizione impegnativa ma divertente, che ha dimostrato che la pallamano può essere giocata non solo sul campo o sulla sabbia, ma anche sulla neve .

“Abbiamo visto che la pallamano si può giocare anche sulla neve. -Ci sono state diverse competizioni in giro per il mondo; abbiamo guardato alcune partite giocate in Argentina su YouTube e da quel momento sapevamo di poterlo fare”, ha detto Tudor Marta, l’organizzatore dell’evento, a ihf.info.

Con tutte le precauzioni messe in atto durante la pandemia COVID-19, con i giocatori testati prima di entrare nella competizione e il distanziamento sociale praticato durante il giorno, tutte le 14 partite in programma sono state giocate senza intoppi.”

Ci sarebbe piaciuto avere più squadre partecipanti e più giorni di pallamano sulla neve, ma le condizioni sono state dure e non abbiamo voluto rischiare nulla, come per esempio il fatto che i giocatori potessero prendere un semplice raffreddore”, ha aggiunto Marta.

La temperatura, -13 gradi Celsius, è stata una sfida per molti, ma sia le gare femminili a quattro squadre che quelle maschili a cinque squadre sono state un successo.

Le regole erano le stesse del beach handball e il torneo è durato un giorno, con tutte le 14 partite giocate sabato 13 febbraio.

Tuttavia, la forte nevicata caduta sulla regione di Maramures in Romania negli ultimi giorni è stata una benedizione per gli organizzatori, che temevano che l’intero evento sarebbe stato annullato giovedì, poiché non c’era neve a Suior.

Questo contenuto è solo per la consultazione!