PETRINJA


Dal sito WEB della IHF (2 febbraio 2021)


Il nostro pensiero va a un piccolo paese, che ospita ventimila persone, situato nel centro della Croazia. Il 29 dicembre 2020, un terremoto di magnitudo 6,4 ha interessato la Croazia centrale e ha colpito molto duramente Petrinja, trasformando gli edifici in macerie e sconvolgendo la vita degli abitanti.
Negli ultimi 62 anni Petrinja è stata una città di sport, con ottimi legami con la federhandball croata, e sede di un club di pallamano che ha prodotto giocatori importanti per la Croazia. Attualmente, il club di Petrinja ha più di 100 giocatori, di età inferiore ai 29 anni, che hanno preso parte a sessioni di allenamento quotidiane durante tutto l’anno prima del terremoto.
Diversi tornei regionali erano stati anche ospitati a Petrinja prima del terremoto; i suoi cittadini hanno partecipato attivamente all’organizzazione con l’obiettivo di promuovere la pallamano e una vita sana tra la popolazione.
Tuttavia, il terremoto ha anche privato Petrinja della palestra di pallamano, messa a terra dopo la tragedia. La pallamano è ora in pericolo di estinzione nella piccola città croata, con i giocatori che non si allenano e le squadre che non possono più giocare.
In un solo mese, il comune di Petrinja ha progettato un nuovo “design” per il palasport, che potrà contribuire ad aiutare il club di 62 anni per continuare la sua tradizione e essere in grado di garantire un futuro ai suoi giocatori.
Una campagna di raccolta fondi è stata organizzata per aiutare a raggiungere questo obiettivo, con il club di “una piccola città con un grande cuore”, come si promuove Petrinja, iniziando a sensibilizzare la gente per questa causa.
Il comune di Petrinja deve raccogliere 97.163,21 euro per ricostruire la propria palestra e tutti possono aiutare, con maggiori informazioni disponibili all’indirizzo e-mail info@rkpetrinja.hr o sul sito ufficiale del club, www.rkpetrinja.hr .
https://youtu.be/mZ5zPec2Zf4

Questo contenuto è solo per la consultazione!