Svezia Impeccabile, batte la Francia e guadagna la Finale che le mancava dal 2001


Articolo pubblicato sul sito WEB dell’IHF il 29 gennaio 2021,


Dopo aver vinto il campionato del mondo maschile IHF 22 anni fa in Egitto, la Svezia cercherà fi fare in modo che la storia si ripeta domenica al “Cairo Stadium Indoor Halls Complex”.

Nella semifinale contro la Francia, la squadra svedese, dimostratasi inesperta, ma grintosa e affamata, ha sfoderato una formidabile efficienza offensiva pari all’86% ottenendo una delle migliori vittorie nella storia della competizione: 32:26.

La Svezia dovrà aspettare per sapere chi sarà il suo avversario in finale, ma questo è senza dubbio un percorso da ricordare, in un torneo in cui sono rimasti imbattuti fino alla finale.


SEMI-FINALE
Francia vs Svezia 26:32 (13:16)

Fin dall’inizio, la Svezia ha accumulato gol, con un’efficienza del 100% nei primi 25 minuti di gioco. Mentre Jonathan Carlsborgard ha tirato con una velocità incredibile – 114 km / h – e Hampus Wanne ha fatto il suo solito lavoro sulla fascia, la Francia ha reagito poco o non ha mai risposto, sia in attacco che in difesa.

Nel momento in cui la Svezia ha commesso errori, cinque palle perse nel primo tempo, la Francia è sembrata pronta a tornare in partita con i giocatori Dika Mem e Kentin Mahe, che si assistevano a vicenda combinando cinque dei dieci assist della Francia nel primo tempo.

Ma senza Luka Karabatic e Timothy N’Guessan, fuori a causa di infortuni, i francesi hanno iniziato lentamente a svanire e un “break” svedese di 4:0 ha ribaltato la partita. Gille ha sostituito il portiere Vincent Gerard con Yann Genty, ma senza successo, poiché Genty ha parato un solo tiro.


Aggiungendo la beffa all’infortunio, il portiere svedese Andreas Palicka, l’Hummel Player of the Match, ha fornito un’incredibile parata negli ultimi secondi del primo tempo, impedendo alla Francia di stabilire il divario con due gol di differenza. Una cosa era certa verso il secondo tempo: la Francia aveva bisogno di ripensare a tutto se voleva raggiungere la finale del Campionato del Mondo maschile IHF per la quinta volta nelle ultime sette edizioni.


C’è stata un po’ di sfortuna per la Francia, con gol facili subiti, ma anche l’incapacità di superare la difesa svedese. La mancanza di risorse umane per far funzionare qualcosa nella propria difesa con l’assenza di Karabatic, si è rivelata dispendiosa. In effetti, è stata la prima semifinale di un torneo importante giocato senza nessuno dei fratelli Karabatic per la Francia dall’EHF EURO 2006 maschile.


Ma, a otto minuti dalla fine, la Francia aveva ancora la possibilità di cancellare uno svantaggio di tre gol, 24:27, con il regista svedese Jim Gottfridsson schierato di lato dopo un colpo del francese Adrien Dipanda.
Guillaume Gille ha giocato il tutto per tutto, compresa la sostituzione del portiere con un giocatore in attacco. Ma ha amaramente scoperto che la Svezia è la squadra di ripartenza con il punteggio più alto del campionato e ha dimostrato di saper rimanere in testa.


Con lo svedese Hampus Wanne che, alla fine, ha ottenuto la seconda migliore finalizzazione nel campionato del mondo maschile IHF in 12 anni con 11 gol, la squadra scandinava non ha mai perso il vantaggio acquisito, assicurandosi una convincente vittoria (32:26) che gli ha permesso di arrivare alla grande finale di domenica.


Questa è la prima apparizione della Svezia in finale da “Francia 2001”, dove ha perso proprio contro i transalpini.


D’altra parte, la Francia ha perso la prima partita del torneo e giocherà per la seconda volta consecutiva ai Mondiali per conquistare la medaglia di bronzo.

Questo contenuto è solo per la consultazione!