GIOCATORI SPAGNOLI PREOCCUPATI

Articolo pubblicato sulla “www.marca.com” il 26 gennaio 2021

I giocatori esprimono la loro “preoccupazione” per l’aumento dei positivi e chiedono ulteriori test


Un importante gruppo di giocatori della “Iberdrola Guerreras League” ha rilasciato un comunicato in cui esprime la propria “preoccupazione” per il notevole aumento dei contagi da Covid-19 tra i componenti delle squadre della competizione nazionale di massima categoria. In questo senso i calciatori assicurano che “riteniamo che gli organi che ci rappresentano, le società e i responsabili della competizione debbano adottare misure per garantire il controllo delle stesse e la sicurezza dei giocatori”.


I giocatori sottolineano in questa lettera che “è dimostrato che l’effettuazione dei test su base regolare riduce il rischio di diffusione e aiuta a fermare le infezioni (…). Vogliamo essere professionisti e quindi esigiamo professionalità nella nostra attività”.
Questa stessa settimana la squadra del Málaga Costa ha riportato otto positivi per il coronavirus nella sua squadra. Inoltre, l’Elche ha dovuto ritirarsi dalle competizioni europee a causa dei numerosi casi che hanno colpito la squadra.


LA RFEBM STUDIA “MISURE ECCEZIONALI”
Dopo la preoccupazione mostrata dall’Associazione dei Giocatori (AMBM) circa l’aumento dei casi di coronavirus rilevati nelle scorse settimane nelle squadre della “Iberdrola Guerreras League”, la Federazione spagnola di pallamano ha annunciato di essere al lavoro per “stabilire diverse misure eccezionali” per rafforzare la sicurezza di tutti i partecipanti.


“L’Esecutivo della RFEBM affronta da settimane i diversi scenari e, soprattutto, la preoccupazione per i diversi casi positivi che sono emersi. In tal senso, il Consiglio Federale si è occupato a grandi linee di tutto ciò che riguarda la pandemia, al fine di stabilire diverse misure eccezionali che sono state trasmesse ai club per rafforzare la sicurezza di tutti gli attori coinvolti, ha detto la Federazione spagnola attraverso un comunicato.


Inoltre, la Federazione ha annunciato che continuerà a lavorare “mano nella mano con i club in modo che prevalgano i protocolli di controllo e la sicurezza di tutti gli atleti, arbitri e dirigenti sia massima”.

Questo contenuto è solo per la consultazione!