E LA TRASPARENZA?

Parte 2

I CONTRATTI

Dalla lettura del verbale della riunione del Consiglio Federale del 15 luglio 2020 (pag.10, vedere allegato), si riporta testualmente:

          “Approvata a maggioranza con il voto contrario dei consiglieri Lattuca e Rubinetti per mancanza di preventive dettagliate informazioni al riguardo anche di carattere economico e mancata visione del contratto.”

          Si trattava dell’approvazione di una delibera. Una delle tante non approvate dai Consiglieri Lattuca, Guidotti e Rubinetti per mancata visione del relativo contratto. Già! I contratti con figure professionali, enti, aziende private, ecc. non sono mai stati portati all’attenzione dei Consiglieri nelle riunioni del Consiglio Federale e mai visionati da questi ultimi!

          E su quali basi i Consiglieri dovrebbero approvare le delibere? Sulla fiducia? Come acquistare a scatola chiusa? Come recitare un atto di fede?

          E il fatto di dire che è sufficiente fare una richiesta di accesso agli atti per ottenere una copia documentale originale (già firmata), sembra quasi una presa in giro: i contratti prima si visionano nelle riunioni del Consiglio Federale, poi, nello stesso contesto, si discutono e infine si approvano. Si, lo sappiamo! Queste sono affermazioni quanto mai banali, ma pur sempre da ribadire perché qualcuno fa finta di non capire, anzi più di uno!

          E che dire delle spiacevoli situazioni, accadute più di una volta nelle riunioni del Consiglio Federale, in cui la maggioranza consiliare ha dato mandato al Segretario Generale di redigere un contratto e al Presidente Federale di firmarlo; ma è mai possibile approvare il fatto che il Presidente Federale firmi un contratto senza che i Consiglieri possano vedere neanche una bozza delle relative condizioni?

          Queste anomalie sono state segnalate più volte dai suddetti Consiglieri sia verbalmente in sede consiliare sia tramite memorie scritte, le quali, e ciò è una deviazione da ogni minima norma di diritto,  non sono mai state né allegate ai verbali né pubblicate, ma sono rimaste agli atti della Federazione, conservate secondo modalità ignote e di certo non immediatamente visibili e consultabili da terzi.

                                                                                                                           Stanislao Rubinetti

Anna Lattuca

Andrea Guidotti

AND  WHAT  ABOUT  TRANSPARENCY?

Part 2

CONTRACTS

The minutes of the Federal Council meeting of 15 July 2020 (p.10, see Annex) read as follows:

         “Approved by majority vote with the contrary vote of the Members Lattuca and Rubinetti for lack of detailed preventive information on the subject also of economic nature and lack of vision of the contract.”

          It was about approving a deliberation. One of the many not approved by the Members Lattuca, Guidotti and Rubinetti for failure to see the relevant contract. Yeah! Contracts with professionals, bodies, private companies, etc. have never been brought to the attention of the Members in the meetings of the Federal Board and never seen by the latter!

          And on what grounds should the Members approve the deliberations? On trust? How to buy in a closed box? Like reciting an act of faith?

          And the fact of saying that it is enough to make a request for access to documents to obtain an original documentary copy (already signed) seems almost a mockery: the contracts are first viewed in the meetings of the Federal Board, then, in the same context, they are debated and finally approved. Yes, we know! These are very banal statements, but still to be repeated because someone pretends not to understand, indeed more than one!

          And what about the unpleasant situations, which occurred more than once in the meetings of the Federal Board, in which the majority of the Board gave mandate to the Secretary General to draw up a contract and to the Federal President to sign it; but is it possible to approve the fact that the Federal President signs a contract without the Members being able to see even a draft of the relevant conditions?
          These anomalies have been pointed out several times by these Members Lattuca, Guidotti e Rubinetti both verbally in the Board and by written pleadings, which, and this is a deviation from every minimum rule of law, have never been attached to the minutes or published, but have remained to the Acts of the Federation, preserved in ways unknown and certainly not immediately visible and searchable to third parties.

                                                                                                                          

 Stanislao Rubinetti

Anna Maria Lattuca

Andrea Guidotti