ELEZIONI PRESIDENTE FEDERALE FIGH QUADRIENNIO 2017/2021 LETTERA DI PRESENTAZIONE PASQUALE LORIA

Dalla lettera di presentazione del dott. Pasquale Loria (datata 22 maggio 2015, vedere allegato), in qualità di candidato alla presidenza federale nella campagna elettorale per il quadriennio sportivo 2017/21, si riporta testualmente:

  • Ho intenzione di proporre la mia candidatura alla carica di Presidente Federale per il quadriennio 2017/20, fiero della mia Passione per il Nostro Sport e convinto delle enormi potenzialità inespresse del Movimento.
  • Mi candido per la Pallamano, per la Rinascita del Movimento.
  • Il Movimento Nazionale dispone di risorse sufficienti, in termini di Competenze e Passione, per progettare e realizzare la propria Rinascita all’interno del proprio Perimetro. Non c’è bisogno di nessun “Papa Straniero”, né di pseudo manager provenienti da “Altri Mondi” sportivi e non.
  • Noi vogliamo, possiamo e dobbiamo farcela da soli.
  • Ritrovare l’ORGOGLIO perduto e Fare Sistema. Utilizzare tutte le risorse umane, Competenze e Passione, presenti e diffuse nei Territori: dirigenti, tecnici, giocatori ed alcuni Ex che si sono allontanati nel tempo. Motivare all’impegno le risorse inutilizzate e/o sottoutilizzate puntando sul MERITO.
  • Il Campo di Gioco deve essere il TERRITORIO. Vi propongo, infatti, di ripartire dal 40×20 dei 100 DISTRETTI dove ci sono Donne e Uomini che quotidianamente Lavorano per la crescita del Nostro Sport, ognuno per suo conto. Da ora in poi vogliamo che lavorino INSIEME.
  • Il Territorio deve essere riorganizzato e finalmente (di nuovo) governato da Comitati Eletti. Mai più Delegati calati dall’alto. Le Risorse Finanziarie prodotte nelle Aree regionali devono essere utilizzate laddove vengono raccolte. Nella mia idea organizzativa, che vorrei iniziare a condividere con Voi, la Federazione centrale (ROMA) deve avere funzioni di Indirizzo, Supporto, Controllo, garantendo il rispetto dei principi di Sussidiarietà e Solidarietà e gestendo direttamente Attività Statutarie e NAZIONALI.
  • Una rinnovata visione organizzativa per “Rimettere la Chiesa al Centro del Villaggio”, la Pallamano giocata al Centro della Programmazione, lo Sport al Centro dell’attenzione, lasciando la “politica sportiva” al suo ruolo vero ed originario, di servizio, strumentale rispetto alle ragioni ed alle esigenze superiori della diffusione e della pratica sportiva.
  • Il Territorio è formato dai CLUB. È a questi che mi rivolgo perché rappresentano quello che la Famiglia è nella società, il nucleo fondante, formato da donne e uomini, ripeto, che lavorano quotidianamente con passione: atleti, tecnici, dirigenti ed arbitri. Si arbitri, perché uno dei punti caratterizzanti del programma che intendo costruire con Voi, riguarda proprio loro, categoria alla quale è necessario, con priorità su tutti gli obiettivi specifici, ridare dignità e indipendenza, in altre parole, la propria dimensione.
  • Ho iniziato a contattare le PERSONE, divulgando le mie intenzioni ed il mio pensiero, raccogliendo apprezzamenti, istanze e suggerimenti; sto lavorando per costruire un gruppo di progetto, Giovane, Dinamico e Competente per sintetizzare le idee in un programma chiaro ed efficace, i cui punti fondamentali oggi ritengo siano: la valorizzazione dei territori e delle autonomie regionali, il rapporto con i club, la riforma dei campionati e le leghe, il miglioramento degli standard di comunicazione, la promozione di base ed il rapporto con le istituzioni scolastiche, un sistema di certificazione/incentivazione per le associazioni che si dedicano prioritariamente all’attività giovanile, i centri di eccellenza per la selezione e lo sviluppo del talento, la preparazione “Olimpica” delle Nostre Squadre Nazionali, e quanti altri argomenti verranno alla ribalta dall’intensa e costante attività di Visita e di Ascolto dei Territori che ho iniziato e conto di continuare fino alla vigilia dell’appuntamento elettorale e poi, soprattutto dopo, nell’aspettativa di un grande Successo e di una chiara Vittoria.
  • Sono consapevole della Grande Responsabilità, ma la profonda conoscenza della Pallamano Italiana mi induce all’Ottimismo, perché il Nostro Movimento ha, al suo interno, grande Passione e Competenze variegate e diffuse, tanto che ritengo sia capace di trovare nel proprio Perimetro le energie sufficienti per fare subito uno scatto di orgoglio e, in tempi medi, il salto di qualità auspicato.
  • Ho Energia da spendere in questa impresa lunga e difficile e chiedo a Voi altrettanta Energia ed Entusiasmo e soprattutto la Condivisione di uno Spirito Positivo e proattivo improntato all’ottimismo ed alla volontà.