Circolare Figh N.17/2020 del 5 aprile 2020 Parte 1

Buongiorno e andrà tutto bene!

Per quanto riguarda la Circolare FIGH n.17 pubblicata ieri (5 aprile 2020) non tutti i Consiglieri Federali sono d’accordo in merito ai contenuti della stessa. In particolare ci sono alcuni punti sui quali i Consiglieri Lattuca, Guidotti e Rubinetti hanno rappresentato il loro dissenso in seno alla riunione del Consiglio Federale avvenuta ieri in videoconferenza. Vediamo quali sono i punti in questione e le motivazioni del disaccordo.

Bonus affiliazione/iscrizione campionati nazionali e campionati di Area

(pag.3 della circolare FIGH n.17/2020 del 5 aprile 2020)

In primo luogo bisognava fare una netta distinzione tra due concetti:

  • restituire alle società il dovuto per quanto riguarda la stagione sportiva 2019/20 e
  • ridurre o eliminare le tasse gara relative alla stagione sportiva 2020/21.

Questa distinzione NON è stata fatta.

In merito al primo concetto, che dovrebbe essere valido per tutte le squadre di tutte le categorie, dall’A1 all’Under 13 (e, a quanto pare, NON è così), era necessario, per ogni squadra, prevedere di decurtare dalle tasse gara della stagione 2020/21, la quota parte delle tasse gara della stagione 2019/20 relative al campionato di una determinata serie e alle partite NON giocate; la quota parte di cui sopra doveva far riferimento al numero di partite che si dovevano ancora giocare fino alla fine della stagione regolare 2019/20; NON dovevano essere contemplate formule di decurtazione relative a quote forfettarie uguali per tutte le società; in caso di società promosse in categoria superiore, il trasferimento sopra indicato doveva prevedere la quota parte di tasse gara relative alla categoria inferiore di provenienza.

Facciamo un esempio per chiarezza.

Se, nella stagione 2019/20, per una squadra di una determinata categoria, una società doveva pagare 1.800Euro di tasse gara e se questa squadra aveva disputato 14 partite su 21 programmate come indicato nel calendario della stagione regolare, sul borsellino elettronico della società, nella stagione 2020/21, dovevano essere accreditati 600Euro:

Tasse gara stagione 2019/20 = 1800Euro

Partite disputate nella stagione 2019/20 = 14

Partite previste nel calendario della stagione regolare 2019/20 = 21

Somma da accreditare alla società per la stagione 2020/21 = 1800Euro x (7 : 21) = 600Euro

Si ribadisce il concetto che questa formula doveva essere applicata per tutte le società della FIGH e che non doveva risultare una differenza sostanziale di applicazione del “bonus” tra campionati nazionali e di Area (come invece risulta dalla Circolare in oggetto).

Fatto questo, si doveva poi cominciare a pensare alla riduzione o all’eliminazione delle tasse gara per la stagione 2020/21, ma questo è un argomento che tratteremo in un prossimo articolo.

Inoltre, per ciò che concerne i campionati di Area, non riusciamo a comprendere il significato della seguente frase riportata nella Circolare in questione:

Il Consiglio, nella stessa ottica di cui al punto precedente, ha poi deciso:

  • di attribuire un bonus equivalente ad una quota parte dei contributi di iscrizione ai campionati di Area, calcolata in base al rapporto tra gare disputate e gare rimaste da disputare, per l’affiliazione ed iscrizione ai campionati di Area 2020/21;

.

Queste sono le motivazioni che hanno portato i Consiglieri Lattuca, Guidotti e Rubinetti a votare contro le risultanze indicate nella predetta circolare per ciò che riguarda i “bonus” della stagione 2020/21.

I Consiglieri Federali della FIGH

Stanislao Rubinetti

Andrea Guidotti

Anna Maria Lattuca