Prima parte di un focus sulle Finte: l’approfondimento sarà diviso in tre articoli a cura del professor Domenico Tassinari.

Regola19 #nellaTecnicaipiùcontinui

di Domenico Tassinari

Le finte rappresentano un importante elemento di tattica individuale del giocatore di pallamano. Per poter essere efficaci le finte presuppongono che l’apprendimento del singolo elemento tecnico sia completato e che l’atleta lo padroneggi con sicurezza. Infatti nell’attuazione della finta vengono abbinati due singoli elementi tecnici che devono essere eseguiti correttamente per poter avere successo.

Durante l’attuazione del movimento in cui ha progettato l’esecuzione di una finta l’atleta deve costantemente osservare il comportamento dell’avversario in quanto, in base alla reazione dell’avversario, deve decidere se attuare il suo progetto tattico (il difensore reagisce secondo quanto preventivato = realizzazione del secondo elemento tecnico) o rendere reale in movimento di finta (il difensore non reagisce o lo fa in modo inefficace = realizzazione del primo elemento tecnico).

L’efficacia di una finta passa sempre per una variazione di ritmo (lento-veloce) analizzata in tutte le sue variazioni possibili.

In questa analisi vengono prese in considerazione esclusivamente le finte eseguite in possesso di palla, ma le finte di corpo e di corsa possono essere eseguite anche quando non si è in possesso di palla.

DEFINIZIONE

La finta è un’azione realizzata volontariamente dall’attaccante in possesso di palla per indurre il difensore ad eseguire i movimenti e le azioni in una direzione, per poter concludere la sua azione offensiva con una soluzione diversa avendo in tal modo neutralizzato o ridotto la sua aggressività e opposizione.

FINTE DI CORPO

FINTA VERSO IL LATO OPPOSTO E SUPERAMENTO SUL LATO DEL BRACCIO DI TIRO

1°esempio (finta semplice)

Finta di penetrazione verso il lato opposto al braccio di tiro, cambio di direzione e uscita verso il lato del braccio di tiro.

Ricezione in corsa sul piede corrispondente al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: SX – DX – SX e stacco per tiro in elevazione.

2°esempio (finta semplice)

Finta di penetrazione verso il lato opposto al braccio di tiro, cambio di direzione e uscita verso il lato del braccio di tiro.

Ricezione in corsa sul piede opposto al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: SX – DX – SX e stacco per tiro in elevazione.

3°esempio (finta semplice)

Attacco frontale, finta di penetrazione verso il lato opposto al braccio di tiro, cambio di direzione e uscita verso il lato del braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: SX – DX – SX e stacco per tiro in elevazione.

4°esempio (finta semplice)

Attacco frontale, finta di penetrazione verso il lato del braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: DX – DX – SX e stacco per tiro in elevazione.

FINTA VERSO IL LATO DEL BRACCIO DI TIRO E SUPERAMENTO VERSO IL LATO OPPOSTO

5°esempio (finta semplice)

Penetrazione verso il lato del braccio di tiro, cambio di direzione e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione sul piede opposto al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: DX – DX – SX e stacco per tiro in elevazione.

6°esempio (finta semplice)

Penetrazione verso il lato del braccio di tiro, cambio di direzione e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione sul piede corrispondente al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: DX – DX (nella direzione opposta) – SX e stacco per tiro in elevazione.

7°esempio (finta semplice)

Attacco frontale, finta verso il lato del braccio di tiro e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: DX – DX (nella direzione opposta) – SX e stacco per tiro in elevazione.

8°esempio (finta semplice)

Penetrazione verso il lato del braccio di tiro e uscita verso il lato opposto.

Ricezione sul piede corrispondente al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: DX – SX (nella direzione opposta) – SX e stacco per tiro in elevazione.

9°esempio (finta semplice)

Attacco diretto e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: SX – DX con stacco per tiro in elevazione sulla gamba “falsa”.

10°esempio (finta semplice)

Attacco diretto e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: DX (incrociato laterale) – SX con stacco per tiro in elevazione sulla gamba “falsa”.

11°esempio (finta semplice)

Attacco diretto e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: DX (incrociato in diagonale) – SX con stacco per tiro in elevazione sulla gamba “falsa”.

12°esempio (finta semplice)

Attacco diretto e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: SX con stacco per tiro in elevazione sulla gamba.

13°esempio (finta semplice)

Penetrazione vero il lato del braccio di tiro e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione sul piede opposto al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: DX (verso dx) – SX (verso sx) con stacco per tiro in elevazione.

14°esempio (finta con scavalcamento e circonduzione del braccio di tiro)

Penetrazione vero il lato del braccio di tiro e uscita verso il lato opposto al braccio.

Ricezione sul piede corrispondente al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: DX (verso dx) – DX (verso sx) – SX – SX con stacco per tiro in elevazione.

15°esempio (finta con scavalcamento e circonduzione del braccio di tiro)

Penetrazione vero il lato del braccio di tiro e uscita verso il lato opposto al braccio.

Ricezione sul piede corrispondente al braccio di tiro (passo O).

Sequenza dei passi: DX (verso dx) – DX (verso sx) – SX con stacco per tiro in elevazione.

16°esempio (finta con scavalcamento e circonduzione del braccio di tiro)

Attacco diretto e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: DX (verso sx) – SX (passo accostato) – SX con stacco per tiro in elevazione.

17°esempio (finta con scavalcamento e circonduzione del braccio di tiro)

Attacco diretto e uscita verso il lato opposto al braccio di tiro.

Ricezione con arresto contemporaneamente su due piedi (passo O).

Sequenza dei passi: DX (verso sx/passo incrociato) – SX con stacco per tiro in elevazione.

Continua…

Riproduzione Riservata