Dal verbale della riunione del Consiglio Federale del 25 luglio 2019:

Il consigliere Rubinetti consegna al Segretario Generale, che lo deposita agli atti della Federazione, ed altresì legge al Consiglio un documento con il quale, a fronte di argomentazioni dettagliate nella premessa dello stesso, i consiglieri Guidotti, Lattuca e Rubinetti, che lo hanno sottoscritto, chiedono le formali dimissioni del dott. Pasquale Loria dalla carica di Presidente della Federazione Italiana Giuoco Handball. Il Presidente sottopone il documento alle valutazioni del Consiglio Federale che lo respinge a maggioranza, con il voto favorevole dei consiglieri Guidotti, Lattuca e Rubinetti.

Quali sono i motivi che hanno spinto tre Consiglieri Federali a chiedere le dimissioni del Presidente della F.I.G.H.? Perché questi motivi non sono riportati sul predetto verbale?

Crediamo che gli autori di tale richiesta abbiano il dovere istituzionale di fornire delle spiegazioni e tutti i tesserati e gli appassionati della pallamano italiana abbiano il diritto di ottenerle.

A seguire alcune delle suddette motivazioni:

  • alla luce degli impegni assunti in sede di campagna elettorale, tenendo conto che sono state utilizzate delle risorse economiche (avanzi di bilancio) attinenti alla precedente “governance” federale, dopo quasi tre anni di lavoro da parte dell’attuale governo federale, NON si rilevano risultati concreti, visibili e apprezzabili sotto tutti i punti di vista;
  • si rileva una completa assenza di condivisione, di confronto, di comunicazione e di trasparenza da parte del Presidente Federale nei confronti di alcuni componenti del Consiglio Federale e di alcuni settori e organi federali;
  • NON è stata attuata alcuna politica mirata alla realizzazione di progetti concreti e specifici per attività come il movimento della pallamano femminile, il “Beach Handball”, gli interventi nelle scuole, nelle università, nelle delegazioni regionali, per la formazione e per l’aggiornamento di allenatori, dirigenti e arbitri, per la divulgazione e per la promozione del nostro sport, per il movimento giovanile, per i movimenti sportivi a livello territoriale, ecc.; a tal uopo, NON sono mai stati definiti, comunicati e deliberati ufficialmente programmi o linee-guida di alcun tipo;
  • si rileva una COMPLETA ASSENZA di comunicazione ufficiale in merito ai programmi da svolgere, agli obiettivi da raggiungere e ai metodi di valutazione del lavoro svolto in seno alle varie attività federali;
  • sono stati stipulati contratti molto onerosi e definiti incarichi in merito ad alcune figure professionali o collaboratori esterni SENZA ottenere risultati concreti ed apprezzabili; in tal senso, NON è stata mai sottoposta, all’attenzione dei componenti del Consiglio Federale, alcuna relazione dettagliata e circostanziata in merito al lavoro svolto da tali figure o collaboratori, i cui contratti, peraltro, non sono pubblicati sul sito WEB federale così come invece previsto dalla legge;
  • nonostante i numerosi e cospicui interventi di carattere esclusivamente economico (con assenza completa di programmi ufficiali operativi) a favore dell’attività della Squadra Nazionale Senior maschile e dell’attività di “Comunicazione” (Ufficio Stampa, dirette televisive sul canale “Sportitalia”, trasmissione televisiva “Handballmania”, acquisto telecamere per trasmissioni in “WEB streaming” delle partite delle squadre di A1M e A1F, cablaggio degli impianti nei vari palazzetti, ecc.), NON sono mai state fornite relazioni dettagliate e circostanziate in merito ai risultati conseguiti che, in alcuni casi, appaiono comunque evidenti (mancata qualificazione ai Campionati Europei Seniores maschili a 24 squadre ed eliminazione al primo turno agli ultimi Giochi del Mediterraneo, sconfitte contro le Squadre Nazionali della Romania e della Georgia e pareggio con il Kosovo nel girone di qualificazione ai Campionati Mondiali 2020, dati assolutamente negativi sul numero di ascolti delle partite, trasmesse in diretta televisiva e in diretta WEB “streaming”, del campionato di A1M, A1F e delle Squadre Nazionali);
  • si rileva l’uso improprio del sito ufficiale della F.I.G.H. (www.figh.it) da parte del Presidente Federale che, in più di un’occasione, utilizzava lo stesso per esternare, peraltro con espressioni quantomeno sgradevoli, considerazioni di carattere personale o per formulare, attraverso un non meglio precisato “Comunicato del Consiglio Federale”, mai condiviso con i Consiglieri Federali, in maniera distorta la successione di eventi e accadimenti, relativi ad alcuni Consiglieri Federali (da questi ultimi, due volte è stato chiesto ufficialmente di apporre le dovute correzioni ai comunicati pubblicati, a dette richieste NON è stata mai formulata alcuna risposta);
  • in due occasioni (riunione pubblica con diversi rappresentanti di società e in una riunione del Consiglio Federale, entrambe avvenute a Misano Adriatico, i primi giorni del mese di Luglio 2019), sono state formulate considerazioni di dubbia condotta nei confronti dell’opera di direttori di gara in merito ad alcune competizioni di carattere internazionale che hanno interessato la Squadra Nazionale juniores maschile in occasione della manifestazione “Partille Cup” in Svezia (luglio 2019); il contenuto di dette considerazioni può essere rilevato, in maniera implicita, in alcuni passaggi del punto n.2 (Comunicazioni del Presidente) a pag.2 del verbale della riunione del C.F. del 6 luglio 2019 (“… tra l’altro con più di qualche rimpianto per alcune situazioni di giuoco …”); questo atteggiamento che poco si addice a una figura istituzionale quale un Presidente Federale, è stato fatto rilevare al dott. Loria da un consigliere nella riunione del Consiglio Federale tenutasi il 6 luglio 2019 a Misano Adriatico (RN).

Ovviamente, nel rispetto dell’inalienabile diritto di replica, in merito a quanto riportato in questo articolo, saremo ben lieti di accogliere su “Regola 19” commenti e considerazioni da parte del Presidente della F.I.G.H., dott. Pasquale Loria.

I Consiglieri Federali della F.I.G.H.

Stanislao Rubinetti

Anna Maria Lattuca

Andrea Guidotti