Dal programma alla programmazione per competenze/ parte 2

Oggi dedichiamo la nostra attenzione alla seconda parte dell’interessante analisi di Luciano Bartolini

Su quali aspetti deve rivolgere l’azione formativa l’allenatore di pallamano?

Naturalmente oltre allo sviluppo delle capacità motorie, l’allenatore deve dedicarsi all’apprendimento della tecnica e della tattica.

In precedenza abbiamo richiamato alcuni concetti che ora cercheremo di approfondire:

a) Conoscenze: “Indicano il risultato dell’assimilazione di informazioni attraverso l’apprendimento. Le conoscenze sono l’insieme di fatti, principi, teorie e pratiche relativi a un settore di studio o di lavoro; le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche”1.
b) Capacità motorie: sono le qualità fisiche che ognuno possiede, come la velocità, la resistenza, l’equilibrio, la coordinazione, la forza, la mobilità articolare. Si distinguono in capacità coordinative, collegate al sistema nervoso, e in capacità condizionali che sono influenzate dagli apparati che portano energia ai muscoli. Le capacità condizionali sono quelle capacità fisiche dipendenti dall’età, il sesso, il peso, la struttura corporea, la massa muscolare, che permettono di raggiungere le prestazioni desiderate. Nel corso della vita le capacità condizionali sono soggette ad un processo naturale di trasformazione attraverso l’accrescimento e gli stimoli ambientali.
c) Abilità motorie: “Indicano le capacità di applicare conoscenze e di usare know-how per portare a termine compiti e risolvere problemi; le abilità sono descritte come cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) e pratiche (che implicano l’abilità manuale e l’uso di materiali e strumenti)” 1. Nella pallamano sono relative all’apprendimento dei vari elementi tecnici del gioco.
d) Competenza motoria: “Indicano la comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale; le competenze sono descritte in termini di responsabilità e autonomia” (1) Nella pallamano le competenze motorie sono rilevabili nell’utilizzo della tecnica nelle diverse situazioni tattiche di gioco (individuale, di gruppo e di squadra).

(1) Tratto dalle Raccomandazioni del Consiglio Europeo del settembre 2006 nel Quadro Europeo delle Qualifiche

Continua…

(Prima parte)