Cosa sta succedendo?/2

Dopo quanto riportato nella prima parte della nostra inchiesta (“Cosa sta succedendo?”), sono avvenuti altri due eventi:

  1. la pubblicazione del Comunicato Ufficiale F.I.G.H. n.09 del 6 novembre 2019, dal quale si evince (vedere allegato) che il Giudice Sportivo Nazionale ha disposto, ancora una volta, la perdita della gara per una formazione di A1M (iscrizione a referto di un atleta non in regola con le norme federali in materia di tesseramento);
  2. la comunicazione inviata dalla Segreteria Generale F.I.G.H. a tutte le società (vedere allegato).

https://www.regola19.it/wp-content/uploads/2019/11/2019-11-07_Comunicato-Ufficiale-FIGH-n.09_2019-20_Pag.02.pdf

https://www.regola19.it/wp-content/uploads/2019/11/2019-11-07_Comunicazione-inviata-dalla-Segreteria-FIGH-alle-società.pdf

Vorremmo aggiungere un altro tassello a questa vicenda: lo scorso anno, in caso di scadenza di certificato medico relativo a un atleta, veniva inviata una e-mail preventiva alla società interessata per avvertire della suddetta scadenza; quest’anno sembrerebbe che ciò non accada (ovviamente se ciò non fosse vero, saremmo disponibili a rettificare la notizia).

Due domande vorremmo porre all’attenzione dei nostri lettori:

  • in tutti i casi evidenziati, hanno realmente colpa le società o manca qualche ulteriore notizia in tal senso?
  • Non era il caso di mantenere l’azione preventiva di cui al periodo precedente avvertendo in tempo le società non in regola?
  • Non era il caso che la Segreteria Generale inviasse a tutte le società, la comunicazione di cui all’allegato, subito dopo il primo (07/09/2019) dei suddetti casi di irregolarità in materia di tesseramento?
  • E infine, non era il caso di posticipare a metà della stagione l’attivazione della nuova piattaforma del gestionale sportivo F.I.G.H. viste le evidenti e prevedibili difficoltà iniziali d’implementazione della stessa?

Anna Lattuca